ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 15ª giornata: Verona, che botta a Cittadella, k.o. 5-1! Il dominio ora vacilla
Serie B, 15ª giornata: Verona, che botta a Cittadella, k.o. 5-1! Il dominio ora vacilla
Pazzini Cittadella-Verona, Serie B. LaPresse

Serie B, 15ª giornata: Verona, che botta a Cittadella, k.o. 5-1! Il dominio ora vacilla

C’è qualcosa che non va: nell’anticipo della 15ª di Serie B il Verona naufraga paurosamente a Cittadella che vince con un perentorio 5-1 e si rilancia.

Dopo il clamoroso 0-4 patito in casa per mano del Novara domenica scorsa l’Hellas di Pecchia incappa nella seconda pesantissima sconfitta consecutiva che lascia di sasso tutti i supporters giunti al Tombolato per un derby giudicabile minore solo a vedere il blasone fra le due contendenti e che invece affossa i gialloblù prima forza del campionato e rimette in moto in maniera altrettanto eloquente i granata di Venturato.

Sugli spalti gremiti dello stadio, fra le numerose personalità del mondo del calcio italiano c’è anche Gianni De Biasi, c.t. dell’Albania e veneto anche lui, in una serata che più veneta non si può. E che ci mette pochissimo a iniziare: 35” e boom, il Verona è già in vantaggio con Romulo scende sulla fascia e mette in mezzo un pallone che Benedetti devia verso la propria porta, Alfonso evita l’autogol, Salvi non allontana la palla e Pazzini ci mette la punta del piede per l’1-0.

Cittadella ammazzato? Macché. I padroni di casa reagiscono immediatamente e dopo un’occasione per Litteri al 19’ arriva il meritato pari: angolo di Chiaretti, Nicolas esce e vuoto, sul secondo palo c’è Iori che tocca in rete.

L’1-1 mette le ali ai granata che al 28’ ribaltano completamente il risultato col colpo di testa di Scaglia. Il Verona va in bambola perenne e non si riprende più, subendo addirittura altri due gol prima dell’intervallo: sulla punizione di Benedetti al 35′ c’è Litteri sulla traiettoria del pallone che supera Nicolas; poco dopo è lo stesso Benedetti a disegnare una punizione magistrale all’incrocio dei pali che manda in visibilio il Venturato. 4-1 all’intervallo: e chi se lo immaginava?

La ripresa vola via con qualche fiammata improvvisa fino al 37’, momento in cui Litteri, con una zampata sottomisura su angolo di Schenetti, timbra il suo decimo centro stagionale e soprattutto la manita sul volto del Verona. Che brucia e fa male in attesa dei match di domani.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*