ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Bundesliga > Bundesliga, 11ª giornata: Aubameyang e il Dortmund stendono il Bayern, Ancelotti non è più primo
Bundesliga, 11ª giornata: Aubameyang e il Dortmund stendono il Bayern, Ancelotti non è più primo
Aubameyang Dortmund-Bayern, Bundesliga. Reuters

Bundesliga, 11ª giornata: Aubameyang e il Dortmund stendono il Bayern, Ancelotti non è più primo

Qualcosa è cambiato, in vetta alla Bundesliga. Non c’è più il Bayern di Ancelotti, che torna da Dortmund con l’1-0 sul groppone formato Aubameyang.

La doppia faccia di una stagione che ha cambiato volto: la squadra di Ancelotti aveva vinto tutte e 8 le prime partite dell’anno; ora però i campioni di Germania sono in grande difficoltà, visto le due sole vittorie negli ultimi 6 incontri di campionato. Campanelli d’allarme che risuonano forti in Baviera. A questo punto in vetta alla Bundesliga c’è la RB Lipsia, 33ª squadra a salire in vetta nella storia del campionato tedesco e ora a +3 sul Bayern dopo l’incredibile successo in rimonta di Leverkusen di ieri sera.

A inizio gara entrambe le squadre provano ad avere la meglio sugli avversari attaccando, il che rende la partita particolarmente veloce e ricca di capovolgimenti di fronte sin dalle prime battute. Il gol sembra profilarsi in fretta, e infatti si materializza all’11’: l’ex col dente avvelenato Mario Götze sfonda sul centro destra, mette la palla in mezzo e Aubameyang, da pochi metri, riesce a spingerla in porta per l’1-0. Per il gabonese è il gol numero 12 in 11 partite di Bundes: alla faccia di Lewa il rivale…

Al 18’ il Dortmund sfiora pure il raddoppio. È bravo ancora Götze che, stavolta sulla sinistra, salta un paio di avversari e mette un pallone tagliato in mezzo, con nessuno pronto a raccogliere e Alaba che libera. Al 20’ Neuer respinge il tentativo di Schürrle. Solo poco dopo il gigante bavarese si sveglia e decide di mettersi in moto, senza tra l’altro riuscire a creare occasioni degne di tal nome nell’area giallonera.

Nella ripresa la squadra di Tuchel fa di nuovo la voce grossa dall’inizio e tenta il colpo-sorpresa: ancora Aubameyang penetra in area e prova il tiro sul secondo palo, ma Boateng è bravo a disbrogliare la matassa. Al 54’ arriva il pari del Bayern, con un gol da urlo di Ribery che di tacco su assist di Müller batte Bürki. Il francese però era in fuorigioco e la rete viene annullata. Al 61’ la chance buona ce l’ha Xabi Alonso, ma il suo tiro dalla distanza si stampa sulla traversa.

Il BVB è in difficoltà ma riesce a difendere in maniera abbastanza compatta, abbassando il baricentro e prestandosi solo a rapide ripartenze. Tipo quella con cui al 70’ Aubameyang, approfittando di un retropassaggio di Xabi, si invola verso la porta prima di farsi contrastare da Neuer. L’ultima palla gol al 93’: Hummels pesca Lewandowski in area, che di testa però non centra la porta. La Bundesliga è di nuovo riaperta, col Dortmund che con oggi sale a 27 partite di campionato da imbattuto in casa (22 vittorie, record storico del club) e il Bayern che fronteggia la prima sconfitta esterna in Bundes in tutto il 2016. Segnali? Sarà. Il campionato tedesco d’ora in avanti promette scintille.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*