ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 13ª giornata: un derby da botta e risposta, l’Inter beffa 2-2 il Milan al 92’!
Serie A, 13ª giornata: un derby da botta e risposta, l’Inter beffa 2-2 il Milan al 92’!
Suso derby Milan-Inter, Serie A. Ansa

Serie A, 13ª giornata: un derby da botta e risposta, l’Inter beffa 2-2 il Milan al 92’!

L’Inter si salva nel recupero, e il derby di Milano finisce 2-2. Con una rete di Perisic Pioli evita il k.o. all’esordio in nerazzurro. Al Milan non basta un doppio Suso.

Proprio sul più bello il Milan vede svanire il secondo posto in solitaria, e i rossoneri restano in campo increduli dopo il triplice fischio dopo aver pregustato una vittoria nella stracittadina che doveva lanciarli definitivamente. Tira un sospiro di sollievo, ma non può essere soddisfatta, anche l’Inter dell’esordiente Pioli: il pareggio al 92’ è sì un’iniezione di fiducia ottima per il morale, ma per rivoltare la stagione servirà fare di più.

Da ricordare di questo derby saranno soprattutto le coreografie, coloratissime ed esplosive da ambo le parti, sia prima della partita che durante l’intervallo. Quando il calcio diventa spettacolo, non c’è che da applaudire.

E lo spettacolo non c’è solo sugli spalti, ma anche in campo. Tre dei quattro gol della serata sono infatti parecchio belli e arrivano in momenti ben assestati del match.

Il primo arriva intorno al 40’, dopo che l’Inter era sembrata dominare la scena con un paio di occasioni buone davanti a Donnarumma e il Milan a dare l’idea di saper far male solo in contropiede. La ricetta di Montella va in forno proprio così: Donnarumma trova il corridoio giusto con le mani, Bonaventura gode di una certa libertà e avanza fino alla trequarti poi scarica per Suso, che dalla sua mattonella inventa un gran sinistro a giro sul secondo palo. Dopo Luis Suarez un altro spagnolo torna a segnare nel derby della Madunina.

Il secondo, a firma interista, lo segna Candreva nella ripresa, ed è un altro golazo: bomba nel sette e Donnarumma che non può nulla. Mentre ai nerazzurri ancora scintillano gli occhi, i rossoneri si lamentano per una rimessa-assist che forse spettava a loro. Insomma è sempre il caro buon vecchio derby, fra episodi da moviola, grandi gol, proteste ed emozioni vibranti da tutte le parti.

Il terzo ha l’autografo di uno che nel tabellino c’è già finito: Suso conferma la sua seratona mistica (in settimana aveva giurato: «se segno due gol torno a casa a piedi»… chissà se ora lo farà) che spegne dopo 4’ il pari interista; scambio con Bacca e dribbling nello stretto che fa fuori Miranda (non l’ultimo venuto) e trafigge di nuovo Handa. La San Siro viene di nuovo giù.

Poi come detto proprio quando il ciclista con la maglia del Milan sta per tagliare il traguardo del derby con le braccia al cielo, il rivale battente colori interisti lo affianca e con un colpo di reni lo beffa al fotofinish: sull’ultimo assalto da corner la palla capita sui piedi di Perisic, tenuto in gioco dal baby Locatelli, che spedisce in rete facendo godere la curva nerazzurra dietro alla porta di Donnarumma. Cose da derby: pazza Inter al 92’ salva la baracca, il Diavolo ferito se ne va scuotendo la testa.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*