ULTIME NEWS
Home > Nazionali > USA, esonerato Klinsmann: era c.t. dal 2011. Fatali i due k.o. verso Russia 2018
USA, esonerato Klinsmann: era c.t. dal 2011. Fatali i due k.o. verso Russia 2018

USA, esonerato Klinsmann: era c.t. dal 2011. Fatali i due k.o. verso Russia 2018

È finita l’avventura di Jurgen Klinsmann da c.t. degli USA. Il tedesco campione del Mondo nel 1990 esonerato oggi dopo il doppio falso nelle qualificazioni.

La decisione è stata presa dal presidente della federazione statunitense Sunil Gulati, che nel pomeriggio di domani in conferenza stampa spiegherà i dettagli dell’esonero. Finisce così per Klinsmann un’avventura durata oltre 5 anni, da quando il 29 luglio 2011 prese la guida della nazionale statunitense portandola fino agli ottavi di finale del Mondiale 2014 in Brasile, quando fu sconfitta dal Belgio ai tempi supplementari.

Gli Yankees, sotto la conduzione dell’ex attaccante di Inter e Sampdoria, vinsero pure la CONCACAF Gold Cup 2013 battendo il Panamá. Due anni dopo, nell’edizione 2015 del trofeo per nazionali del Centro-Nordamerica la nazionale a stelle e strisce finì quarta, sconfitta nella finalina proprio dai panamensi.

Sulla strada dell’esonero è forse da annoverare anche l’altro 4° posto, conseguito quest’anno nella Copa América Centenario disputata proprio sul suolo statunitense e amaramente ottenuto perdendo la finalina contro la Colombia.

Fatali però a Klinsmann sono state le due sconfitte nelle prime due uscite di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018: dapprima la sconfitta in casa contro il Messico, poi la roboante débâcle in Costa Rica. Un 4-0 che ha lasciato strascichi pesanti nel morale americano, con la squadra inchiodata a zero punti nel girone Concacaf.

Alla lunga su Klinsmann ha pesato non tanto l’andamento pessimo delle ultime uscite degli USA, quanto le scelte tecniche sull’impiego dei nazionali: troppo europeista in tema di convocazioni, il tedesco ha forse pagato la poca attenzione prestata ai giocatori dell’MLS, la Major League Soccer, campionato in ascesa per budget e appeal internazionale ma mai entrato nelle corde dello stesso Klinsmann.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*