ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 14ª giornata: Inter-Fiorentina, il Monday Night e una crisi da scongiurare. La presentazione
Serie A, 14ª giornata: Inter-Fiorentina, il Monday Night e una crisi da scongiurare. La presentazione
Handanovic-Kalinic-Miranda Inter-Fiorentina, un precedente, Serie A. Lapresse

Serie A, 14ª giornata: Inter-Fiorentina, il Monday Night e una crisi da scongiurare. La presentazione

Inter-Fiorentina chiude il programma della 14ª di Serie A. Dopo i due k.o. per 3-2 in Europa League, nerazzurri e viola devono vincere per dire no alla crisi.

È un momento topico per la stagione di entrambe le squadre, che stasera alle 21 si ritrovano a San Siro per dare una svolta definitiva alla propria stagione.

La squadra di Pioli, che sembrava ringalluzzita dopo il pari in extremis nel derby di domenica scorsa, ha rimediato un altro schiaffo dagli israeliani dell’Hapoel Beer Sheva: un 3-2 inaccettabile e inqualificabile che ha significato l’eliminazione dall’Europa League.

Per i nerazzurri quella con la Fiorentina deve essere la partita del cambiamento radicale: partiti con ben altri obiettivi, ritrovarsi con solo 18 punti dopo tredici giornate è una miseria che né la nuova proprietà né i tifosi possono e vogliono accettare. Occhio poi: l’anno scorso l’arrivo dei Viola a San Siro significò una clamorosa ecatombe per 1-4 che fu una scossa incredibile per l’allora Inter capolista di Mancini.

Dall’altra parte comunque arriva una Fiorentina messa non meglio: i viola hanno due punti di più in classifica rispetto alla Benamata meneghina, e vengono dal poker di campionato contro l’Empoli. Eppure il k.o. col Paok Salonicco di Europa League ha lasciato tanti mugugni in casa dei toscani.

La situazione intorno al chiacchierato tecnico Paulo Sousa è di nuovo esplosa dopo alcune dichiarazioni sul futuro della squadra, e in particolare di Federico Bernardeschi: una parte della tifoseria l’ha scaricato, come dimostrano gli striscioni apparsi sulle cancellate del Franchi domenica mattina; Corvino ha assicurato al tecnico lusitano la fiducia della presidenza, ma il clima a Firenze non è dei migliori.

Formazioni: Pioli non avrà Medel fino al 2017. Banega insidia Joao Mario per il ruolo di regista basso, mentre saranno confermati Kondogbia e Brozovic. Fra i convocati rispunta Biabiany.

Paulo Sousa ha pochi dubbi e dovrebbe optare per difesa a 4 e Vecino al posto di Tello a imbottire il centrocampo. In attacco Ilicic e Bernardeschi dietro l’unica punta Kalinic.

INTER-FIORENTINA ORE 21

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Ranocchia, Ansaldi; Joao Mario, Kondogbia; Candreva, Brozovic, Perisic; Icardi. All.: Pioli

FIORENTINA (4-3-2-1): Tatarusanu; Salcedo, G. Rodriguez, Astori, Milic; Vecino, Badelj, Borja Valero; Ilicic, Bernardeschi; Kalinic. All.: Sousa


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*