ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Coppa Italia, sempre Atal(f)anta-stica: la Dea piega 3-0 il Pescara e vola agli ottavi
Coppa Italia, sempre Atal(f)anta-stica: la Dea piega 3-0 il Pescara e vola agli ottavi
Raimondi Atalanta-Pescara, Coppa Italia. LaPresse

Coppa Italia, sempre Atal(f)anta-stica: la Dea piega 3-0 il Pescara e vola agli ottavi

L’Atalanta si conferma vera sorpresa del calcio italiano anche in Coppa Italia: il Pescara finisce sommerso 3-0; per i bergamaschi ora c’è la Juventus.

Dalla Juve alla… Juve. La Dea allenata da Gian Piero Gasperini, a tre giorni dal big match di Serie A allo Stadium, si regala l’ottavo di finale di Coppa Italia con i bianconeri di Allegri (a gennaio). Un bel modo per fare la voce grossa e ribadire alla Penisola pallonara che Bergamo è alta e alta vuole rimanere, a iniziare dalla sfida di sabato che tutto l’ambiente nerazzurro ora potrà preparare con tranquillità, e con l’obiettivo di rimettere in luce solidità, freschezza ed efficacia già emerse in questo scorso di stagione.

Ci mette poco, l’Atalanta, per mettere in discesa la partita e chiudere la pratica-qualificazione. Al 7’ è già gol: calcio d’angolo, rinvio di testa di Bruno, tiro al volo di Grassi, respinta di Fiorillo e tap-in di capitan Raimondi.

La squadra di Massimo Oddo a quel punto si scioglie come neve al sole, con il portiere biancazzurro che prima tira sospiri di sollievo su Capone e Freuler e che poi capitola nuovamente, al 29’, quando su bel lancio di Pesic Grassi tocca facilmente dal limite dell’area piccola: 2-0 e partita già avviata sui binari atalantini.

La ripresa infatti diventa una semplice formalità: le squadre cominciano a tirare i remi in barca e pensare al campionato. Il Pescara si fa vedere con un bel sinistro di Pettinari, prontamente respinto da Sportiello, e con un errore di Cristante; l’Atalanta sfiora invece il tris con due traverse del giovane Latte e di CR77 (rispettivamente da tre metri e da fuori area) e lo trova al 93’ con il talentuoso Pesic, lanciato da D’Alessandro.

L’imbattibilità su azione dell’Atalanta in tutte le competizioni sale a quota 814’; la qualificazione agli ottavi di Coppa Italia è in ghiacciaia. Non c’è modo migliore per Bergamo per prepararsi alla sfida di sabato che può valere un bel passo in avanti nella scala delle certezze.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*