ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Nuoto, Mondiali vasca corta Windsor 2016: le stelle al via
Nuoto, Mondiali vasca corta Windsor 2016: le stelle al via

Nuoto, Mondiali vasca corta Windsor 2016: le stelle al via

I Campionati Mondiali di nuoto in vasca corta Windsor 2016 sono alle porte e, prima dell’avvio ufficiale delle gare – 6/11 dicembre – scopriamo insieme quali sono  gli attesi protagonisti della manifestazione.

Partiamo dal campo maschile e dallo stile libero, con il russo Vladimir Morozov che appare il favorito sulle distanze più corte in virtù anche di quanto nuotato in stagione. Sui 200, invece, gli outsider – e che outsider! – sono rappresentati dai due sudafricani Chad Le Clos (che, come vedremo, sarà il maggior candidato all’oro in altre discipline) e Myles Brown.

I 400 stile libero potrebbero sorridere all’Italia grazie a Gabriele Detti, unico rappresentante in Canada ad essere andato a podio ai Giochi di Rio 2016 in questa specialità. Si spera possa essere nuovamente italiana anche la distanza più  lunga nuotata in vasca, quei 1500 sl dove Gregorio Paltrinieri vuole confermare il titolo conquistato due anni fa a Doha e dove lo stesso Detti vuole ergersi al rango di primo rivale.

Nella velocità a dorso sarà presumibile sfida tra Jeremy Stravius e Mitchell Larkin, con quest’ultimo che dovrebbe prendere il sopravvento sulle distanze più lunghe (100 e 200), forte dei migliori tempi stagionali nuotati quest’anno. Più incerta la sfida della rana, dove Cameron Van der BurghFelipe Lima e Vladimir Morozov sono i favoriti per contendersi l’oro tra i 50 e i 100, ma dove l’italiano Fabio Scozzoli, forte del quarto tempo stagionale, sogna di ritornare tra gli élite della specialità. Nei 200, invece, favori del pronostico per il tedesco Marco Koch, primatista mondiale sulla distanza.

Un solo nome per le gare a farfalla: è quello del sudafricano Chad Le Clos, delfinista dominatore della specialità nelle ultime uscite. Per quanto concerne i misti, infine, il già citato Morozov può essere ancora l’uomo da battere, senza dimenticare lo statunitense Josh Prenot ed il giapponese Daiya Seto, che potrebbe scalzare tutti sui 400 dove entrerà in gioco anche l’ungherese David Verratzo.

Passiamo al panorama femminile. Jaenette Ottesen e Ranomi Kromowidjojo è la sfida per la velocità dello stile libero, mentre sui 200 sale in cattedra Katinka Hosszu per la prima delle sue innumerevoli gare: si spera che in questa specialità possa trovare una valida avversaria in Federica Pellegrini, senza dimenticare il nome nuovo Veronika Popova. Hosszu da battere anche sui 400, dove la principale avversaria sarà la connazionale Boglarka Kapas, tra le favorite degli 800 alla pari dell’olandese Sharon van Rouwendaal.

Il fenomeno Hozzsu in vasca anche nel dorso, nei quali l’australiana Emily Seebohm proverà a riscattare la debacle di Rio. Sfida americana nella rana tra la giamaicana Alia Atkinson e la statunitense Lilly King, mentre nella distanza più lunga della specialità troveremo anche la britannica Molly Renshaw. Tre nomi per la farfalla: Kelsi Worrell, Jeanette Ottesen e Melanie Herinque. Hosszu favoritissima anche dei misti.

Vedi anche: Windsor 2016, le ambizioni dell’Italia


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*