ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 17ª giornata. L’analisi: Cittadella, che Spal-lata! Nuovi allenatori, vecchi problemi
Serie B, 17ª giornata. L’analisi: Cittadella, che Spal-lata! Nuovi allenatori, vecchi problemi
Spal, Serie B. LaPresse

Serie B, 17ª giornata. L’analisi: Cittadella, che Spal-lata! Nuovi allenatori, vecchi problemi

Nel sabato di Serie B, che passiamo adesso in rassegna, spicca il salto triplo della Spal, vittoriosa 1-2 a Cittadella e terza. Avellino e Salernitana, cambi di allenatore poco proficui.

Certo, mancano ancora Verona-Perugia e Benevento-Cesena, ma la Spal di Semplici si conferma squadra tosta e arrembante, una delle note più belle di questa Serie B: gli estensi battono il Cittadella a casa sua e continuano la loro marcia trionfale. Il primo gol di Bonifazi e il secondo di Zigoni jr. valgono il sesto risultato utile consecutivo: Ferrara ora è sul podio, sognare a questo punto non costa nulla.

Frosinone, che succede? Dopo quello interno con la Ternana arriva un altro pari a La Spezia: i gialloblù di Marino rischiano grosso per il gol annullato a Sciaudone (presunto fuorigioco) e nella prossima gara non avranno neppure bomber Ciofani (espulso poco dopo essere stato sostituito per un battibecco con la panchina spezzina). Il secondo posto c’è sempre, ma più tardi il Verona potrebbe allungare.

Dietro invece si risveglia, e finalmente, il Bari: 2-0 alla Salernitana dell’ex Rosina, che si infrange su due pali colpiti. Colantuono può esultare per il cinismo dei suoi (di De Luca e Daprelà le marcature), esordio amaro invece per Bollini sulla panchina granata; ci sarà tanto da lavorare.

Esordio con sconfitta anche per l’altro subentrato in settimana: Walter Novellino inizia con il k.o. casalingo per 1-2 contro l’Ascoli. Gli irpini hanno da recriminare: vantaggio di Verde, traversa e palo e rimonta subita grazie a mister Cacia, assist per Gatto e rigore (parecchio generoso per il movimento di Perrotta, che respinge sulla linea ma di spalla e non di braccio) decisivo per la vittoria di Aglietti.

Nel pomeriggio vince anche, in rimonta, il Novara di Boscaglia, nel segno del vecchio e del nuovo: il nuovo è il 18enne montenegrino Lukanovic, al primo gol da pro nella gara d’esordio in carriera; il vecchio è Galabinov, che di rigore marca la rimonta finale.

Occhio poi al Brescia di Brocchi: al Liberati di Terni arriva la quinta sconfitta consecutiva, firmata dall’ “universitario” in quota Lazio Palombi, che ora fa tremare la panchina dell’ex allenatore del Brescia.

Pari invece fra Latina e Virtus Entella 1-1 e Pro Vercelli e Pisa, 0-0.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*