ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 15ª giornata: Chievo-Genoa è 0-0, fra rigori falliti, legni e noia
Serie A, 15ª giornata: Chievo-Genoa è 0-0, fra rigori falliti, legni e noia
Birsa Chievo-Genoa, Serie A. LaPresse

Serie A, 15ª giornata: Chievo-Genoa è 0-0, fra rigori falliti, legni e noia

Advertisement

Il primo posticipo della 15ª di Serie A finisce con un pareggio a reti bianche tra Chievo e Genoa. Rigore sbagliato da Birsa e pali di Meggiorini e Ninkovic: un punto a testa.

Clivensi e liguri salgono rispettivamente a 19 e 20 punti, ma i rossoblù sprecano una grande chance: agganciano sì il Cagliari, ma perdono l’occasione di superare l’Inter, a quota 21. Per i genoani è comunque un punto dopo tre sconfitte consecutive in trasferta (Samp, Atalanta e Lazio).

Resterà comunque una partita tutt’altro che memorabile: Bentegodi deserto, brutto zero a zero, pali quasi fortuiti e lunedì sera senza eccitazioni.

Di sicuro torna a casa con più recriminazioni la squadra di Rolando Maran, viste le occasioni create nel primo tempo, soprattutto nell’occasione del rigore sparato alle stelle da Valter Birsa al 37′ e della traversa di Meggiorini poco prima. Nella ripresa, un palo di Ninkovic, una leggera supremazia non concretizzata dal Genoa di Juric e dunque un pareggio a reti bianche, con i gialloblù che hanno vinto una sola delle ultime 8 partite giocate.

All’inizio il Genoa si fa preferire, convinto di poter imporre anche al Chievo lo stesso straordinario inizio-gara visto contro la Juve; invece la formazione di Maran prende le misure e sale di tono: al 20’ Perin si supera sul destro dal limite di Inglese, negandogli il gol del vantaggio. Al 34′ Meggiorini sfiora il gol dell’anno in Serie A con una sforbiciata di sinistro da trenta metri, con la palla che si stampa sulla parte alta della traversa: il Bentegodi avrebbe moltiplicato a dismisura i suoi decibel, nel caso.

Per il Genoa è un campanello d’allarme, ma i ripari non arrivano, anzi: due minuti dopo lo stesso Meggiorini sfugge a Munoz che lo stende in area; per Russo è rigore ma Valter Birsa calcia malissimo sopra la traversa e il Chievo resta con un pugno di mosche in mano.

A quel punto i gialloblù sembrano spegnersi e nella ripresa il Genoa si rianima: Sorrentino è bravo in due occasioni a togliere dalla porta i due cross di Izzo e Lazovic. L’ingresso in campo di Ninkovic sposta ancor più gli equilibri a favore della squadra di Juric, ed è proprio lui al 71’ a colpire il montante con un tiro a giro bellissimo che si stampa sul palo.

La partita man mano si spegne: un punto a testa e classifica smossa in Serie A.

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*