ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Mondiali Windsor 2016, Italia senza acuti nel day 3. Record Le Clos
Mondiali Windsor 2016, Italia senza acuti nel day 3. Record Le Clos
Chad Le Clos. Foto: Evans, Jason

Mondiali Windsor 2016, Italia senza acuti nel day 3. Record Le Clos

Passa senza alcun acuto italiano la 3^ giornata di gare dei Campionati Mondiali di nuoto in vasca corta Windsor 2016. Non mancano, ad ogni modo, prestazioni eccellenti, compreso un record del mondo. Vediamo tutti i risultati.

Due le occasioni di medaglia per la nazionale azzurra, ma nessuna va a buon fine. Non ce la fa a salire sul podio Federica Pellegrini: la veneta, dopo l’oro nei 200 sl, non va oltre il quinto posto sulla media distanza (100 sl), fermandosi sui 52″43. La nuova campionessa mondiale è l’australiana Brittany Elmslie, prima in 51″81 davanti all’olandese Ranomi Kromowidjojo (51″92) e alla canadese, campionessa olimpica di Rio, Penny Oleksiak (52″01).

Delude la staffetta mista 4×5, che, accreditata del secondo tempo in semifinale, incorre in una squalifica a causa di un cambio troppo anticipato tra tra Silvia Di Pietro e Luca Dotto (-0.11). Un terzo posto valevole per il bronzo che viene così cancellato dal ranking finale. A comporre le altre due frazioni (le prime due) sono Silvia Scalia e Fabio Scozzoli.

La performance di maggior valore è quella firmata dal sudafricano Chad Le Clos, che stabilisce il nuovo record mondiale dei 100 farfalla in 48″08, migliorando il tempo fatto registrare da se stesso due anni fa (48″44) e portandosi vicinissimo a rompere il muro dei 47″. Imprendibile per chiunque l’atleta africano, che si lascia alle spalle lo statunitense Tom Shield (49″04) e l’australiano David Morgan (49″31).

Puntuale Katinka Hosszu: la Iron Lady coglie il quarto oro personale nella manifestazione imponendosi nei 200 dorso in 2’00″79. Deve accontentarsi del secondo posto l’ucraina Daryna Zevina (2’02″24), mente terza si piazza l’australiana Emily Seebohm (2’02″65). La statunitense Leah Smith vince gli 800 stile libero in 8’10″17 davanti alla connazionale Ashley Twichell (8’11″95) e all’australiana Klah Melverton (8’16″51).

Il tedesco Marco Koch si aggiudica la medaglia d’oro dei 200 rana maschili: dopo l’oro dei 100, ecco il bis sulla doppia distanza per il nuotatore teutonico, che fa segnare il tempo di 2’01″21 (nuovo record dei campionati) davanti al britannico Andrew WIllis (2’02″71) e al russo Mikhail Dorinov (2’03″09).

Per quanto concerne le semifinali, segnaliamo la buona prestazione di Luca Dotto nei 50 stile libero: il velocista azzurro è secondo nella propria batteria chiusa in in 21″29 alle spalle del favorito russo Vladimir Morozov (21″05) e terzo complessivamente. Nella finale in programma la notte successiva c’è la possibilità di andare a caccia di una medaglia.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*