ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Orica-Scott, nuovo nome e nuova divisa per la squadra australiana
Orica-Scott, nuovo nome e nuova divisa per la squadra australiana
Orica-Scott presenta la sua nuova divisa. Foto: @ORICA_BE

Orica-Scott, nuovo nome e nuova divisa per la squadra australiana

Da Orica-GreenEDGE a Orica-BikeExchange fino a Orica-Scott. In un solo anno, cambia ancora una volta denominazione la squadra WorldTour australiana, che si appresta a disputare un’annata da grande protagonista.

Accanto ad Orica, storico sponsor per la compagine nata nel 2011 e diretta da Shayn Bannan, ecco arrivare Scott, già fornitore tecnico degli atleti aussie: l’azienda incrementa il suo impegno economico nel ciclismo e decide di diventare il secondo sponsor.

Il debutto della Orica-Scott avverrà in occasione del Mitchelton Bay Cycling Classic, Criterium in programma il 1 gennaio in Australia. L’esordio ufficiale in una corsa Uci coinciderà con i Campionati nazionali australiani e, successivamente, con il Tour Down Under, primo appuntamento WorldTour della stagione.

In tali occasioni sarà presentata la nuova divisa che è stata già svelata sui propri profili social: si tratta di una casacca (la stessa per il team maschile e quello femminile) realizzata dal marchio italiano Giordana (che nel 2017 produrrà anche i kit dell’Astana), con il blu che continua ad essere il colore dominante, ma con un’inedita tonalità gialla al posto di quella verde.

Sarà un’annata di estrema importanza per i ragazzi oceanici. Dopo l’eccellente 2016, concluso con due Classiche-Monumento (Mathew Hayman alla Roubaix ed Esteban Chaves al Lombardia) e due podi nei grandi Giri (Chaves secondo al Giro d’Italia e terzo alla Vuelta a Espana), nonché le ottime prestazioni dei due gemelli britannici Adam e Simon Yates, si va a caccia delle conferme.

Le ambizioni sono davvero alte e c’è tanto ottimismo in gruppo per conquistare nuovi successi: lo scalatore colombiano vuole la Maglia Rosa al Giro, i fratelli europei cercheranno di rendere dura la vita agli avversari al Tour, mentre i tanti passisti del team mireranno a far bene nelle corse in linea.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*