ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 16ª giornata: Fiorentina-Sassuolo 2-1, pensa a tutto Kalinic
Serie A, 16ª giornata: Fiorentina-Sassuolo 2-1, pensa a tutto Kalinic
Kalinic Fiorentina-Sassuolo, Serie A. Ansa

Serie A, 16ª giornata: Fiorentina-Sassuolo 2-1, pensa a tutto Kalinic

Tranquilla, Viola: ci pensa Kalinic. Al Franchi il primo posticipo della 16ª di Serie A, Fiorentina-Sassuolo, finisce 2-1. Doppietta del croato e gol di Acerbi.

Paulo Sousa attendeva il ritorno al gol in casa del suo bomber croato? Detto, fatto. Nikola Kalinic ha accontentato lui, i compagni e l’intero pubblico fiorentino. In 8 giorni la Fiorentina ha così ottenuto un filotto di 3 vittorie fra Serie A ed Europa League che rende più tranquillo tutto l’ambiente in vista del rush di fine anno: giovedì il recupero della gara contro il Genoa (mancano gli ultimi 62’), poi sfida in esterna con la Lazio e gran finale nell’infrasettimanale prenatalizio contro il Napoli. Ora i toscani sono settimi in solitaria a 26 punti.

È un’altra battuta d’arresto invece per il Sassuolo di Di Francesco: i neroverdi sembravano essersi risollevati col 3-0 all’Empoli, e invece il nuovo k.o. (3 giorni dopo la sconfitta in Europa League col Genk) risolleva i mugugni sulla tenuta atletica della squadra che l’anno scorso fece il miracolo. La classifica resta deficitaria: 17 punti e parte destra dalla classifica; al giovane tecnico abruzzese restano tante gatte da pelare.

La partita: Kalinic ci mette pochissimo per mettersi in moto e decide tutto in un tempo solo. La punta viola firma al 10′ beffando Consigli con un bel pallonetto dopo aver raccolto un campanile in area di rigore, quindi raddoppia con un magnifico tacco al 40′ su cross rasoterra di Chiesa dalla destra. Due gol d’autore che proiettano Kalinic a 8 gol nella classifica marcatori.

I neroverdi di Di Francesco ci provano e, soprattutto nel primo tempo, la loro trama è convincente. A fermarli però trovano Tatarusanu, che prima salva sulla linea un colpo di testa di Acerbi sventando il pareggio, quindi al 42′ impedisce a Ricci di accorciare le distanze uscendo a valanga in area su Ricci.

Le distanze poi vengono effettivamente dimezzate col gol di Acerbi, ma per gli emiliani – che perdono per colmo di sfortuna pure Gazzola e Magnanelli per infortunio – è ormai troppo tardi.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*