ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, Mertens e quella quaterna che è già storia: anche lui fra i grandi pokeristi
Serie A, Mertens e quella quaterna che è già storia: anche lui fra i grandi pokeristi
Mertens Napoli, Serie A. Agorà

Serie A, Mertens e quella quaterna che è già storia: anche lui fra i grandi pokeristi

Segnare 4 gol tutti in una partita non è cosa da tutti: Dries Mertens ieri ha riaggiornato la lista di calciatori che ci sono riusciti in Serie A. Da Baggio a Gila a… Otero e Pozzi.

Una quaterna che fa tremare di gioia i dintorni del San Paolo: il folletto belga arrivato tre anni fa sulla riva del Golfo di Napoli si è definitivamente preso la stima dell’intero popolo azzurro, che ora ha di nuovo un nueve che è finto solo nel formato ma non nei numeri. I 7 gol in appena due partite hanno proiettato Mertens al fianco del “traditore” Higuain nella classifica cannonieri. Con ADL che gongola e Napoli che ha deciso di voltare pagina.

Il poker di ieri di Mertens contro il Torino però è solo l’ultima in ordine di tempo vista in Serie A. Una lista lunga, che va da Van Basten a Roberto Baggio, da Di Vaio a Vieri, da Gilardino a Milito a bomber che fecero l’exploit della domenica come Marcelo Otero (uruguagio del bel Vicenza di Guidolin, 4 gol al Franchi di Firenze nella prima giornata della Serie A 1995-96) e Nicola Pozzi (con la maglia dell’Empoli, 4 gol tutti suoi nel 4-1 al Cagliari del 2007).

Limitandoci solo all’ultimo venticinquennio, questi sono stati gli altri poker delle meraviglie visti in Serie A: in principio furono il Divin Codino Roberto Baggio (Juventus-Udinese 5-1 del 1992) e il Cigno di Utrecht Marco Van Basten (Napoli-Milan 1-5 del 1992), seguiti poi da Pierluigi Casiraghi (8-2 della Lazio sulla Fiorentina nel 1995) e da Dejan Savicevic (Bari-Milan 3-5 del 1995).

Ad aprile la carrellata delle quaterne degli anni Duemila altri tre nomi niente male: Marco Di Vaio (Parma-Bari 4-0 del 2001), Bobo Vieri (Inter-Parma 4-0 del 2002) e Vincenzo Montella (nel famigerato derby dello stesso anno).

A più di dieci anni fa risale invece l’unico precedente di una partita del calcio moderno in Italia dove di quaterne se ne videro addirittura due: Parma-Livorno 6-4 del 2005 vide infatti i poker personali di Cristiano Lucarelli e Alberto Gilardino (che già l’anno primo aveva fatto quaterna in Parma-Empoli).

In tempi più recenti si ricordano altri nomi di campioni veri passati in Serie A, tutti in rapida successione, uno per ogni stagione: Alexis Sanchez fece poker nel 7-0 in casa del Palermo nel 2011; Diego Milito nel 4-4 folle contro il Palermo del 2012; Mauro Icardi in Sampdoria-Pescara 6-0 del 2013; Mimmo Berardi in Sassuolo-Milan 4-3 del gennaio 2014.

Numeri folli, giocatori di poker tutt’altro che anonimi: a un tavolo delle statistiche dove anche Dries Mertens ha già gettato le sue fiches. Consapevole di essere ormai nella categoria dei grandi della storia della Serie A.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*