ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Squadre in chiusura: Tinkoff, IAM e tante altre…
Squadre in chiusura: Tinkoff, IAM e tante altre…

Squadre in chiusura: Tinkoff, IAM e tante altre…

Sono tante le squadre che hanno già annunciato l’intenzione di chiudere i battenti al termine del corrente anno e quindi non vedremo più in gruppo a partire dal 2017. Squadre note e meno note: scopriamo di chi si tratta.

Nel WorldTour salutano due compagini, la cui sofferta decisione era già noto da tempo. Si tratta della IAM Cycling e della Tinkoff. La squadra svizzera diretta da Michel Tetaz ha pagato la mancanza di sponsor che non gli ha permesso di investire maggiori risorse e di conseguenza raccogliere quanto sperato nella massima serie. Dal momento dell’annuncio, tuttavia, i rossocrociati si sono davvero ben comportati e hanno portato a casa tappe in tutti i Grandi Giri, mostrandosi una compagine competitiva.

Per quanto concerne la Tinkoff, il patron Oleg Tinkov aveva parlato di un possibile ripensamento nel caso in cui il suo pupillo Peter Sagan avesse concluso la Grande Boucle con tre vittorie. Lo slovacco è stato di parola, non l’istrionico imprenditore russo, che lascia almeno momentaneamente il ciclismo dopo aver vinto su tutti i terreni.

Dal mondo Professional abbandona la Stolting Service Group. Il team tedesco ha pagato la venuta meno dell’accordo tra il main sponsor e il marchio scandinavo Cult Energy, che si è tirata indietro ad anno già cominciato: preso l’impegno con i corridori, i teutonici sono andati avanti di propria iniziativa portando a termine tra alti (pochi) e bassi (tanti) la stagione. Avrebbero dovuto retrocedere tra le Continental, ma alla fine hanno optato per la definitiva chiusura.

Non mancano defezioni neppure tra le Continental. Dopo 20 anni dice addio al ciclismo la storica Rabobank Development Team, fucina di talenti del ciclismo olandese (hanno militato in maglia orange, tra gli altri, Boom, Dekker, Dennis, Dumoulin, Hesjedal, Kelderman, Kruijswijk, Mollema, Van Garderen). Dopo la fuoriuscita dal gruppo dell’omonimo team WorldTour, rimasto impegnato successivamente nel ciclismo femminile, anche il vivaio abbassa la serranda. Ancora nei Paesi Bassi la Parkhotel Valkenburg, in cui hanno militato nell’ultimo anno gli azzurri Massimo Graziato e Marco Zanotti, si fonderà con la Jo Piels per formare la Destil-Piels.

Il Belgio potrà contare nel 2017 di due team WorldTour e 4 Professional, ma tra le Continental si registra la perdita del Team 3M dopo quattro stagioni, causa abbandono sponsor principale. Un’altra squadra locale, la Veranclassic-AGO, andrà a dar man forte alla Veranda’s Willems che è stata promossa di livello. In Gran Bretagna il ciclismo è in forte espansione ma, accanto a squadre che nascono (Bike Channel) vi sono altre che abbandonano, come la Pedal Heaven, che ritornerà tra gli amatori, e probabilmente anche la NFTO, ancora alla disperata ricerca di uno sponsor.

Negli Stati Uniti chiude una storica formazione come il Team Jamis e un’altra più giovane come la Lupus Cycling. In Sudamerica, infine, dà un arrivederci (promettendo di ritornare già nel 2018) la colombiana Boyacá-Raza de Campeones.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*