ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Statistiche WorldTour 2017: Italia la nazione più rappresentata
Statistiche WorldTour 2017: Italia la nazione più rappresentata

Statistiche WorldTour 2017: Italia la nazione più rappresentata

Il ciclomercato è ormai giunto alla conclusione e tutte le squadre hanno completato i propri organici. È quindi possibile stilare le statistiche in merito alla massima serie del ciclismo, il WorldTour: chi sarà il corridore più giovane in gruppo nel 2017? E il più vecchio? E la squadra più multietnica? E la nazione più rappresentata? Scopriamolo.

Partiamo proprio da quest’ultima domanda. Ebbene, il ciclismo azzurro probabilmente non sta attraversando il suo miglior momento – per la prima volta nessuna compagine di Serie A avrà licenza italiana per almeno i prossimi dodici mesi – ma una soddisfazione possiamo togliercela: è l’Italia la nazione più rappresentata nel WorldTour 2017. Sono ben 61 i nostri corridori con un contratto in mano, contro i 51 del Belgio che segue in seconda posizione. Terza la Francia a quota 47, seguita da Spagna a 41 e Paesi Bassi a 39.

Tra tutti gli atleti, a chi va la palma di più giovane e più anziano? Il più giovane è il francese David Gaudu, l’ultimo vincitore del Tour de l’Avenir che debutterà tra i professionisti con la maglia della Ag2R La Mondiale. Ha da poco compiuto i 20 anni, così come il tedesco Lemnard Kamna (Team Sunweb) e l’italiano Filippo Ganna (UAE Abu Dhabi), che hanno rispettivamente uno e tre mesi in più all’anagrafe. Il veterano del plotone è lo spagnolo Haimar Zubeldia (Trek-Segafredo) coi suoi 39 anni, seguito a poca distanza dal connazionale Angel Vicioso (Katusha-Alpecin), dal canadese Svein Tuft (Orica-Scott) e dall’italiano Paolo Tiralongo (Astana).

Ciascun corridore contribuisce a formare l’età media della squadra di appartenenza. Il Team Sunweb risulta essere il più giovane con 27 anni anni scarsi; seconda posizione per la Cannondale con 27, terza per la FDJ con 29. Agli antipodi troviamo la BMC Racing Team, la cui età media supera i 29 anni, seguita a ruota da Trek-Segafredo e Bahrain-Merida.

Snoccioliamo ancora qualche dato. Qual è la compagine maggiormente multietnica, ossia quella che ha i propri atleti provenienti dal maggior numero di Paesi? Sono in tre a guidare la classifica: Katusha-Alpecin, Orica-Scott, Trek-Segafredo, con quattordici nazioni rappresentate. Le francesi FDJ e Ag2R La Mondiale sono coloro che maggiormente credono nella bontà dei movimenti nazionali: solamente cinque e otto gli stranieri nel roster.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*