ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Mitchelton Bay Classic 2017, a Bibby e Scandolara il Criterium australiano
Mitchelton Bay Classic 2017, a Bibby e Scandolara il Criterium australiano
Valentina Scandolara. Foto: @GTREvents_

Mitchelton Bay Classic 2017, a Bibby e Scandolara il Criterium australiano

Per i primi appuntamenti targati Uci bisognerà attendere ancora qualche giorno – tutto avrà inizio con la Vuelta al Tachira che partirà il 13 gennaio – ma alcuni corridori cominciano a scaldare i motori grazie al Mitchelton Bay Classic, tradizionale Criterium che si disputa i primi tre giorni dell’anno in Australia, nello Stato del Victoria.

Ad aggiudicarsi le edizioni 2017 al termine delle tre brevi tappe previste sono Ian Bybby tra gli uomini e Valentina Scandolara tra le donne.

Cominciamo dagli uomini. In apertura giunge il sigillo del britannico Ian Bibby, atleta in forza alla JLT Condor, che si aggiudica la prima frazione battendo in uno sprint a due l’australiano Jesse Kerrison (IsoWhey Sports SwissWellness) e balzando sin da subito in testa alla generale.

Il secondo giorno è la volta di Michael Hepburn della Orica-Scott, unica rappresentante del WorldTour: anticipati di 6″ tutti gli inseguitori a partire dallo stesso Bibby che, secondo, conserva la maglia di leader. Bibby resiste anche nella terza frazione, quella che vede il primo acuto stagionale di Caleb Ewan, abile a vincere lo sprint di gruppo davanti a Brenton Jones (JLT Condor).

La classifica del Mitchelton Bay Classic viene stilata in base ai punti e non sui tempi, per cui Bibby, quarto in quest’occasione, dunque sempre piazzato tra i primi, porta a casa la corsa.

Tra le donne è festa italiana: la ventiseienne Valentina Scandolara (Alé Cycling), vincitrice della prima tappa, resiste anche nelle giornate successive e vince la classifica finale. Ad imporsi nelle altre due frazioni sono Amanda Spratt e Jessica Allen, entrambe in forza alla formazione di casa Orica-Scott.

Ian Bibby e Valentina Scandolara succedono nell’albo d’oro a Caleb Ewan (vincitore nelle ultime due edizioni) e Grace Elvin. Un successo azzurro c’era già stato tra le donne nel 2014, quando a salire sul gradino più alto del podio fu la piacentina Giorgia Bronzini.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*