ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Internazionali d’Italia a Milano? L’ipotesi prende quota…
Internazionali d’Italia a Milano? L’ipotesi prende quota…

Internazionali d’Italia a Milano? L’ipotesi prende quota…

Sembrava buttata lì, come una frase ad effetto destinata a fare scalpore. Ma potrebbe esserci qualcosa di vero nell’affermazione che un domani gli Internazionali d’Italia possano spostarsi da Roma, sede storica, a Milano.

Non è la prima volta, del resto, che si pone la questione, tornata poi alla ribalta alla luce dello scetticismo della giunta comunale del Campidoglio di fronte all’utilizzo di ingenti risorse economiche per eventi sportivi (era già arrivato, in tal senso, il rifiuto per la candidatura ad ospitare i Giochi Olimpici del 2024).

E così, dopo il mancato arrivo a Roma del Giro d’Italia 2017, un’edizione particolare perché trattasi del Giro 100, c’è chi vuol trasferire il più importante appuntamento tennistico che si disputa in territorio italiano, gli Internazionali d’Italia, appunto. Sono ribattezzati Masters 1000 Roma, certo, ma la denominazione più corretta reca la dicitura Italia e non fa alcun riferimento alla capitale. Per cui ogni ipotesi che il Foro Italico non possa ospitare i big della terra rossa sembra tutt’altro che surrealistica.

Ad intervenire sull’argomento è lo stesso Presidente Federale Angelo Binaghi, che si complimenta con il capoluogo lombardo per gli investimenti che sta attuando nello sport – non ultimo, l’approdo delle prime edizioni delle Next Gen ATP Finals, con i migliori giovani pronti a giocarsi lo scettro di migliore dell’anno – ed apre a possibili ed inediti scenari, precisando come la scelta per i prossimi anni dovrà ricadere sulla città che più di altre offra le migliori condizioni di crescita del torneo. Specie alla luce dei possibili nuovi format che l’ATP potrà sperimentare a partire dal 2019 e che potrebbero portare alla nascita di un nuovo Slam da affiancarsi ai quattro già esistenti.

Tutto questo proprio mentre l’assessore allo sport della capitale, Daniele Frongia, ha ribadito come si sia già al lavoro per l’edizione 2017 del torneo. Siamo sicuri che la questione non terminerà qui e il dibattito si rianimerà proprio nel  mese di maggio, quando Djokovic e colleghi giungeranno in Italia per la nuova edizione dell’evento.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*