ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 20ª giornata: Roma e Napoli ok; Lazio di rimonta. Il Palermo sprofonda
Serie A, 20ª giornata: Roma e Napoli ok; Lazio di rimonta. Il Palermo sprofonda
Nainggolan Udinese-Roma, Serie A. LaPresse

Serie A, 20ª giornata: Roma e Napoli ok; Lazio di rimonta. Il Palermo sprofonda

Nella domenica della 20ª di Serie A le big non steccano affatto: successi per la Roma a Udine e per il Napoli col Pescara. Ok anche la Lazio. Il Palermo fa crack.

UDINESE-ROMA 0-1. La banda-Spalletti espugna la Dacia Arena di Friuli e si porta a casa tre punti d’oro. La firma d’autore è di Radja Nainggolan al 12’ su assist di Strootman. Dzeko poi manda nelle nuvole un calcio di rigore e fallisce altre clamorose opportunità per arrotondare il risultato. I giallorossi così vanno a un punto dalla capolista Juve (ma con due partite in meno): un buon modo comunque per mettere pressione ai bianconeri impegnati stasera al Franchi contro la Fiorentina.

NAPOLI-PESCARA 3-1. Il Napoli continua la sua corsa e con il 3-1 al Pescara raggiunge il suo 13esimo risultato utile consecutivo in tutte le competizioni. Nella squadra di Sarri si conferma superstar del 2017 Lorenzo Tonelli: bravo in difesa e anche in attacco, dopo il gol decisivo alla Samp l’ex empolese mette la prima firma del pomeriggio a inizio ripresa e sbloccando una partita che poteva farsi pesante contro il precario Pescara. Poi ci pensano Hamsik e Mertens ad ampliare la forbice con la squadra di Oddo, cui non basta la buona lena e il giusto spirito dei primi 45’; premio parziale il rigore trasformato da Caprari al 94’.

LAZIO-ATALANTA 2-1. Meno gol rispetto al funambolico 3-4 che aprì la rispettiva Serie A di Atalanta e Lazio, ma all’Olimpico le attese non vanno deluse. La Dea va in vantaggio con Petagna con una bella girata su assist di Freuler; Milinkovic-Savic la riacciuffa prima dell’intervallo prima che Immobile cali il rigore giusto del 2-1 a metà ripresa. Per la Lazio anche un palo di Parolo e il tris divorato da Milinkovic; la squadra di Inzaghi diventa così la quarta forza del campionato con 40 punti.

SAMPDORIA-EMPOLI 0-0. La gara di Marassi, con Giampaolo teso fra il suo presente (la Sampdoria) e il suo recente passato (l’Empoli), finisce 0-0. Le emozioni comunque ci sono state, vedasi il rigore fallito da Mchedlidze nel primo tempo con bel balzo felino di Puggioni. La Samp crea un paio di grandi occasioni ma trova un super-Skorupski a dirle di no. Pari alla fine sostanzialmente giusto.

SASSUOLO-PALERMO 4-1. Una rimonta che può essere la rinascita; una rimonta che può essere il baratro. Così si può leggere in controluce il risultato del Mapei Stadium, coi neroverdi che salgono a quota 21 e alzano a 10 la striscia di risultati utili consecutivi. Il numero 10 vale anche per i rosanero: e sono i punti messi a segno finora in questa Serie A. Una miseria anche per Corini, che sembra ormai a un passo dall’esonero. Vantaggio siciliano firmato da Quaison; pareggio immediato di Matri su assist del rientrante Berardi che poi serve il passaggio giusto a Ragusa per il 2-1. Nel secondo tempo Matri firma la doppietta e Politano cala il poker per Di Francesco.

CAGLIARI-GENOA 4-1. La stessa storia del Mapei Stadium s’era vissuta già all’alba della domenica pallonara: nel match delle 12.30 pesante rimonta del Cagliari ai danni del Genoa. In svantaggio per colpa del graffio del Cholito Simeone, i sardi di Rastelli hanno rimontato grazie a una strepitosa doppietta di Marco Borriello interpolata dalle firme di Joao Pedro e Farias su rigore. Per l’ex di Milan, Juve, Roma e Atalanta è la seconda doppia col Cagliari, l’undicesima in Serie A: l’ennesima a una sua ex squadra.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*