ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Wild card Giro d’Italia 2017: fuori Androni e Nippo!
Wild card Giro d’Italia 2017: fuori Androni e Nippo!

Wild card Giro d’Italia 2017: fuori Androni e Nippo!

Sono state svelate le wild card per il Giro d’Italia 2017, il Giro 100: la scelta degli organizzatori di RCS Sport è ricaduta su Bardiani-Csf, Wilier-Selle Italia, Gazprom-Rusvelo e CCC Sprandi. Escluse Androni Sidermec e Nippo-Vini Fantini.

In arrivo un vespaio di polemiche in seguito alla decisione di Mauro Vegni e del suo staff  di lasciare fuori, proprio in un’edizione così particolare come la centesima, non una, ma ben due squadre di licenza italiana. Senza rappresentanti azzurre all’interno del WorldTour, si sperava in una scelta di buon senso da parte degli organizzatori, ma così non è stato.

A partecipare di diritto alla Corsa Rosa è la Bardiani-Csf, vincitrice del Campionato Italiano 2016 e senza dubbio la squadra numero uno del nostro Paese. Avrebbero potuto dormire sonni tranquilli i Reverberi perché il loro progetto, basato da anni sui giovani made in Italy, piace e funziona alla grande. E del resto negli ultimi tre anni sono sempre arrivati grossi risultati. Accanto al #greenteam troviamo la Wilier Triestina-Selle Italia, che non è reduce da un ottima stagione ed era probabilmente una delle maggiori candidate all’esclusione. E invece anche Angelo Citracca può festeggiare, a differenza di Nippo-Vini Fantini e Androni-Sidermec contemporaneamente eliminate.

Stupisce enormemente la decisione di buttar fuori per il secondo anno consecutivo la compagine di Gianni Savio, che oltretutto ha dato vita ad un rinnovamento di organico davvero notevole. E scatta subito l’ira del patron Mario Androni, che dichiara senza esitazione che la sua avventura nel mondo del ciclismo finisce qui, con conseguenze tragiche per il nostro movimento ciclistico. Non se l’aspettava neanche la Nippo-Vini Fantini questa scelta, sebbene nell’ultimo anno non siano arrivate prestazioni esaltanti. E il forte rinnovamento nella formazione non è bastato per convincere chi di dovere.

Così due sole italiane, affiancate alle 18 WorldTour ammesse di diritto e a due straniere: sulla Gazprom-RusVelo poco da obiettare, dal momento che i russi hanno già presto parte al Giro nell’ultimo anno, onorandolo al meglio e portando a casa una vittoria di tappa. Dubbi sulla CCC Sprandi, chiamata due anni fa ma stavolta fortemente ridimensionata nella sua qualità (questa decisione dovrebbe essere da preludio alla partenza della Corsa Rosa dalla Polonia nel 2018).

Questo il riepilogo per le altre corse RCS:

STRADE BIANCHE (4 marzo) – 3 wild card (21 squadre)
ANDRONI GIOCATTOLI (ITA)
BARDIANI CSF (ITA)
NIPPO – VINI FANTINI (ITA)

TIRRENO-ADRIATICO (8–14 marzo) – 4 wild card (22 squadre)
ANDRONI GIOCATTOLI (ITA)
BARDIANI CSF (ITA)
NIPPO – VINI FANTINI (ITA)
TEAM NOVO NORDISK (USA)

MILANO-SANREMO (18 marzo) – 7 wild card (25 squadre)
ANDRONI GIOCATTOLI (ITA)
BARDIANI CSF (ITA)
COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS (FRA)
GAZPROM – RUSVELO (RUS)
NIPPO – VINI FANTINI (ITA)
TEAM NOVO NORDISK (USA)
WILIER TRIESTINA (ITA)

GIRO D’ITALIA (5–28 maggio) – 4 wild card (22 squadre)

BARDIANI CSF (ITA)
CCC SPRANDI POLKOWICE (POL)
GAZPROM – RUSVELO (RUS)
WILIER TRIESTINA (ITA)


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*