ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Coppa d’Africa, 2ª giornata: ben svegliato Marocco! La Costa d’Avorio frena ancora
Coppa d’Africa, 2ª giornata: ben svegliato Marocco! La Costa d’Avorio frena ancora
Costa d'Avorio Coppa d'Africa. AFP

Coppa d’Africa, 2ª giornata: ben svegliato Marocco! La Costa d’Avorio frena ancora

Una big vince, l’altra pareggia ancora. La 2ª giornata del gruppo C della Coppa d’Africa vede il 3-1 del Marocco al Togo e il 2-2 fra Costa d’Avorio e RD Congo.

COSTA D’AVORIO-REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO 2-2. Gara pirotecnica e spumeggiante a Oyen, dove Costa d’Avorio e Repubblica Democratica del Congo si sfidavano nella riproposizione della semifinale 2015. Gli Elefanti hanno dovuto faticare non poco per costringere al pari i volenterosi Leopardi di Ibengé.

L’ex Zaire in vantaggio praticamente al primo affondo, al 10’ su azione da rimessa laterale sulla mancina, Kabananga Kalonki la tocca al centro per Kebano che incrocia col destro alle spalle di Gbohouo. Curiosità: il marcatore come nome all’anagrafe ha Neeskens, il padre lo chiamo così in onore del campione olandese della mitica nazionale di Cruijff. Roba da Coppa d’Africa…

La Costa d’Avorio accusa il colpo ma riequilibra i conti al 26′: angolo di Gradel e colpo di testa statuario della punta dello Stoke (ed ex Manchester City) Wilfried Bony. Sembra che gli Elefanti di Dussuyer possano cominciare a ingranare e invece neppure due minuti dopo e la RD Congo è di nuovo avanti: splendido il suggerimento da destra di Mubele a cercare e trovare, dalla parte opposta, l’incornata vincente di Kabananga Kalonji, colpevolmente dimenticato dal difensore del PSG Aurier.

Nella ripresa però nonostante il vantaggio l’ex Zaire crolla e viene nuovamente ripresa al 67’ da Serey Dié con un destro dal limite deviato in maniera decisiva da Tisserand alle spalle dell’incolpevole Matampi: 2-2. Il pari resiste anche quando al 91’ Kalou segna vedendosi annullare il gol per giusto fuorigioco.

MAROCCO-TOGO 3-1. Finalmente i Leoni dell’Atlante si svegliano. La nazionale allenata da Herve Renard si scrolla di dosso tutte le paure e livella alla grande il Togo, cui non basta il gol di vantaggio iniziale.

Sul gol togolese di Dossevi che arriva al 5’ c’è la grande complicità della difesa maghrebina: ripartenza fulminante degli Sparvieri imbastita da Kodjo Fodoh e Ayité, palla in mezzo per l’ala Dossevi (Standard Liegi) e 1-0.

Per il Marocco è un inizio shock che potrebbe far risprofondare Benatia e compagni nello sconforto della prima giornata quando l’RD Congo li batté, e invece stavolta i Leoni dell’Atlante ruggiscono subito: al 14’ corner del trequartista Fajr (Deportivo La Coruña) e capocciata di Bohaddouz; 7’ dopo azione fotocopia ma su calcio d’angolo torre di Saiss per il 2-1. Il tris lo cala nel secondo tempo l’attaccante En-Nesyri (Malaga) il cui tiro dopo azione a testa bassa non viene intercettato dallo stagionato portiere togolese Agassa (39 anni e come sentirli).

Il risultato finale è 3-1: l’allievo Renard supera il maestro Le Roy. Il girone C dice, ora, Repubblica Democratica del Congo punti 4, Marocco 3, Costa d’Avorio 2, Togo 1.

 


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*