ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Coppa d’Africa, 3ª giornata: il Marocco fa l’impresa, Costa d’Avorio mandata a casa!
Coppa d’Africa, 3ª giornata: il Marocco fa l’impresa, Costa d’Avorio mandata a casa!
Festa Marocco, Coppa d'Africa 2017. AFP

Coppa d’Africa, 3ª giornata: il Marocco fa l’impresa, Costa d’Avorio mandata a casa!

Clamoroso in Coppa d’Africa: il Marocco stende la Costa d’Avorio campione in carica e per la prima volta si qualifica ai quarti. Pass anche per la RD Congo.

MAROCCO-COSTA D’AVORIO 1-0. Quando gli ultimi battono i primi e conquistano la gloria. I Leoni dell’Atlante accedono per la prima volta ai quarti di Coppa d’Africa battendo nientepopodimeno che gli Elefanti della Costa d’Avorio, che pure s’erano presentati in Gabon con la patente di campioni uscenti.

La nazionale di Hervé Renard e degli “italiani” Benatia ed El Kaddouri (quest’ultimo in panchina) compie dunque il capolavoro grazie a una splendida rete del nuovo entrato Alioui: il Marocco va in paradiso conoscendo la gioia dopo tutte le delusioni delle ultime sei edizioni, culminate con la squalifica del 2015. La Costa d’Avorio di Dussuyer torna invece a casa con le orecchie abbassate: per la prima volta dal 2002 la nazionale ivoriana torna a casa al primo turno. Deludente la prova complessiva degli Elefanti, compreso l’atalantino Kessié.

A Oyem non è che le occasioni siano fioccate specie nei primi 45’. Costa d’Avorio con tridente pesante costretta ad attaccare per guadagnare i quarti; Marocco ben attrezzato con la difesa a cinque per sostenere i non frequenti pericoli di marca ivoriana. Così l’azione più pericolosa registrata nel primo tempo è un tiro violento di Zaha respinto da Munir. Al colpo gobbo però va vicino il Marocco: punizione di Fajr, Gbohouo è battuto ma la palla si stampa sulla traversa.

I Leoni dell’Atlante al 64’ hanno piazzato il colpo decisivo: improvviso destro dalla distanza di Alioui, appena subentrato, a beffare Gbohouo sorpreso colpevolmente fuori dai pali. Eccetto un palo di Kalou, la Costa d’Avorio ha fatto poco anche dopo lo svantaggio: clamorosa e cocente l’eliminazione dalle parti di Abidjan

TOGO-REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO 1-3. L’ex Zaire si conferma grande del calcio d’Africa: i Leopardi della Repubblica Democratica del Congo sbaragliano 3-1 il Togo di Emmanuel Adebayor. Grandissima prova della squadra di Florent Ibengé.

A Port Gentil è un assolo dei congolesi e soprattutto di Junior Kabananga, 27enne attaccante dell’Astana e autore del primo gol al 29’ grazie anche a un errore di un distratto Gakpé. Togo incapace di reagire e affossato anzi al 54’ con una dormita difensiva colossale che ha permesso a Mubele di firmare il raddoppio grazie a un morbido pallonetto. Il cambio di marcia per i togolesi è arrivato solo nel finale, complici l’ingresso di Laba (che ha accorciato le distanze al 69’) e un breve passaggio a vuoto del Congo. Il 3-1 peòrò l’ha firmato, direttamente su calcio piazzato, M’Poku, ex attaccante di Cagliari e Chievo.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*