ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Squalificati Serie A: le decisioni del giudice sportivo
Squalificati Serie A: le decisioni del giudice sportivo

Squalificati Serie A: le decisioni del giudice sportivo

SQUALIFICATI SERIE A DOPO LA 32^ GIORNATA

2 TURNI: Kalinic (Fiorentina), Pulgar (Bologna)

1 TURNO: Aleesami (Palermo), Ionita (Cagliari), Krunic (Empoli), Linetty (Sampdoria), Lukic (Torino), Peluso (Sassuolo), Pjanic (Juventus), Politano (Sassuolo), Rigoni (Genoa)

Amici di Mondiali.net ed appassionati incalliti di fantacalcio, la rubrica Squalificati Serie A è proprio quella di cui avete bisogno: siete alla ricerca dell’elenco completo dei calciatori non schierabili nel prossimo turno perché il giudice sportivo ha inflitto loro uno stop? Ecco, qui potrete monitorare tutti coloro che hanno fatto i monelli e dovranno perciò stare lontani dal campo.

Come saprete, la squalifica scatta di diritto in caso di cartellino rosso, mentre per i cartellini gialli bisognerà guardare all’elenco dei diffidati: dall’agosto 2015 l’articolo 19 comma 9 del Codice di Giustizia sportiva in materia di sanzioni è mutato e così per incorrere nell’esclusione dovranno essere collezionati non più quattro, bensì cinque gialli.

Una manna dal cielo per quei calciatori che picchiano duro: dovranno essere sanzionati col giallo una volta in più prima di essere fermati dal giudice. Nel caso di condotta recidiva, si procederà con un’ulteriore squalifica dopo altre cinque ammonizioni, poi quattro, tre, due e infine una sola ammonizione.

Nel calcio la figura del giudice sportivo fu istituita nel 1959 e da allora ogni società si impegna a rispettare le delibere prese da costui, sebbene negli ultimi anni abbiamo spesso assistito a ricorsi al Tar in caso di contestazioni. Vi ricordiamo, infine, che il giudice sportivo può deliberare diverse sanzioni.

Queste ultime vanno dall’ammenda (il tesserato o la società devono versare una somma di denaro alla federazione) alla squalifica (all’atleta è vietata per uno o più turni la partecipazione alle gare), dalla radiazione (il tesserato viene escluso dall’attività sportiva della federazione a tempo indeterminato) fino alla sconfitta a tavolino (la squadra colpevole viene punita con l’annullamento del risultato sul campo e la vittoria della squadra avversaria).


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*