ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Australian Open 2017, Nadal raggiunge Federer in finale: Dimitrov si arrende
Australian Open 2017, Nadal raggiunge Federer in finale: Dimitrov si arrende
Rafael Nadal. Foto: PAP/EPA / STR

Australian Open 2017, Nadal raggiunge Federer in finale: Dimitrov si arrende

I nostalgici sono accontentati: dopo le sorelle Venus e Serena Williams in finale femminile, anche il torneo maschile può godere della sfida delle sfide agli Australian Open 2017, quella tra Roger Federer e Rafael Nadal. Dopo lo svizzero, anche lo spagnolo raggiunge l’ultimo atto del primo Slam della stagione dopo una vera maratona contro Grigor Dimitrov.

Dopo che re Roger aveva impiegato cinque set per avere la meglio del connazionale Stanislas Wawrinka, anche il mancino di Manacor si comporta allo stesso modo: battaglia fino al quinto set contro il bulgaro, che esprime sì il suo miglior tennis in carriera, ma non sufficiente per rispondere ai colpi dell’agguerrito avversario.

Anche l’iberico, dunque, riesce a lasciarsi definitivamente alle spalle i numerosi problemi di cui è stato vittima nel 2016, anno in cui aveva perso al quinto set nei tre Slam disputati. Stavolta proprio l’ultimo parziale gli porta fortuna e dopo quattro ore di gioco lo score definitivo recita 63 57 76 (5) 67 (4) 64.

E così sarà Federer contro Nadal, la più affascinante delle sfide possibili, quella che tutti si auguravano ma che nessuno in fin dei conti si aspettava, dopo che entrambi i protagonisti erano dati in fase calante. Non ce ne vogliano Novak Djokovic e Andy Murray, sono questi due mostri i re del tennis, coloro che hanno dato vita a match indimenticabili fino ad appena un lustro fa. Chi si aggiudicherà gli Australian Open 2016? Entrambi non vincono uno Slam da tanto, troppo tempo: Rafa dal Roland Garros 2014, Roger addirittura da Wimbledon 2012.

Sarà la sfida numero 35 tra i due, con lo spagnolo che conduce per 23-11 nei confronti diretti. Ma quando in campo ci sono due fuoriclasse, i numeri hanno un peso assai relativo, considerando anche il fatto che sulle superfici dure il gap si assottiglia notevolmente. Appuntamento, dunque, domenica 29 gennaio dalle 9.30 del mattino: pronti a sognare?


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*