ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 22ª giornata: la Lazio sciupa, il Chievo no, Inglese fa contenti i veneti al 90’
Serie A, 22ª giornata: la Lazio sciupa, il Chievo no, Inglese fa contenti i veneti al 90’
Inglese Lazio-Chievo, Serie A. LaPresse

Serie A, 22ª giornata: la Lazio sciupa, il Chievo no, Inglese fa contenti i veneti al 90’

Il primo anticipo della 22ª di Serie A si dice Lazio, si pronuncia Chievo: i biancocelesti dominano e sprecano, Inglese li punisce al 90’. Olimpico gelato.

La squadra di Simone Inzaghi conosce così la seconda sconfitta di fila e nel finale ha anche da placare gli animi in tribuna, con capitan Biglia che finisce coinvolto in una discussione molto accesa contro un tifoso biancoceleste. I clivensi di Maran invece rifiatano: sono tre punti pesantissimi che spezzano la striscia di 4 stop consecutivi in Serie A.

Approccio alla gara molto determinato da parte della Lazio, il Chievo risponde con l’attenzione e la grinta di Stefano Sorrentino, assoluto migliore in campo nei primi 45’. Al 20’ tiro-cross di Anderson non agganciato da Djordjevic. Tre minuti dopo Sorrentino si supera per sventare un colpo di testa di Parolo. Al 27’ il centrocampista ci riprova ancora con uno stacco aereo, ma il portiere veneto fa buona guardia.

I capitolini sfruttano la vena di Felipe Anderson, per una volta ispirato e sempre nel vivo della manovra biancoceleste. La Lazio va all’assedio: Sorrentino è ancora su Milinkovic-Savic e Parolo ed è addirittura sontuoso nel tu per tu con Anderson, entrato in area dopo una spettacolare iniziativa personale. Al 42’ arriva il primo squillo del Chievo: De Guzman impegna Strakosha dalla distanza. Finale di tempo con l’ennesima testata di Parolo: pallone sul fondo.

Nella ripresa la musica non cambia con la Lazio che ha la ferma intenzione di far sua la partita. La squadra di Inzaghi però per quanto generosa, paga la sua frenesia con l’imprecisione in fase offensiva. Il Chievo fa quel che deve, ergendo barricate sulla trequarti e affidandosi a san Sorrentino, ancora attentissimo su Biglia. Maran comincia a coprirsi con Izco per De Guzman. Cominciano le girandole delle sostituzioni da ambo le parti, finché il Chievo non dà i primi scossoni all’Olimpico: al 37’ Cacciatore con un tocco arcuato sfiora il palo.

Anderson reagisce con un pallonetto che finisce di poco fuori. Inzaghi dopo aver fatto entrare il primavera Rossi e Luis Alberto getta nella mischia pure Lombardi per Basta per una formazione a trazione iperoffensiva. Ma la sorpresa sembra essere nell’aria e cala come un macigno sulla Lazio al 90’ esatto: traversone dalla sinistra, Roberto Inglese approfitta delle belle statuine della difesa capitolina e fa 0-1. Chievo sornione e cattivo, la Lazio deve solo mangiarsi le mani.

Serie A

Serie A


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*