ULTIME NEWS
Home > Calciomercato > Calciomercato, le pagelle/2: da metà classifica in giù poco o niente; Lazio bocciata
Calciomercato, le pagelle/2: da metà classifica in giù poco o niente; Lazio bocciata

Calciomercato, le pagelle/2: da metà classifica in giù poco o niente; Lazio bocciata

A meno di 24 ore dalla fine del calciomercato, Mondiali.net prova a dare le pagelle alle 20 squadre di Serie A. Qui le squadre sotto la sufficienza.

EMPOLI 5,5. Persi Gilardino e Saponara, diventati una zavorra dalle parti del Castellani, Martusciello può ripartire da Omar El Kaddouri, un giocatore che con gli spazi opportuni può definitivamente esplodere.

CHIEVO 5+. Un solo nome: Gakpè. Tanto ha portato il calciomercato ai clivensi: sembrerebbe poco, ma il profilo del giocatore è da squadra di media classifica qual è quella veneta. Bisognerà vedere i suoi tempi d’adattamento.

PESCARA 5. Tanti cambiamenti sanno un po’ di disperazione: agli ordini di Oddo c’è una squadra praticamente rinnovata, visti gli arrivi fra gli altri di Bovo, Stendardo, Muntari, Cubas, Kastanos e Gilardino. La situazione in classifica è disastrosa, bisognerà vedere se tutto questo potrà bastare.

CROTONE 5. Stesso voto, anche se la rosa non è stata stravolta, per la matricola Crotone. A parte l’addio annunciato di Palladino, in Calabria non sono arrivati nomi altisonanti: Nicola spera di salvarsi facendo leva su un gruppo consolidato.

PALERMO 5. Zamparini ha mosso tanto, ma in uscita, mandando via i due svedesi della squadra Hiljemark e Quaison che avevano richieste di mercato. La loro partenza fa perdere qualcosa in termini di qualità ai rosanero, ma nell’isola sperano che il vero acquisto sia l’allenatore Diego Lopez: con lui subito un punto al San Paolo col Napoli. Se il buongiorno si vede da un pareggio con la terza in classifica…

BOLOGNA, CAGLIARI, UDINESE E SAMPDORIA 5-. Acquisti conservativi per tutti e quattro. I nomi interessanti potrebbero essere questi: Petkovic sotto le due Torri, Faragò (e Colombatto per giugno) dalle parti dei Quattro Mori; Ranegie (se saprà tornare a livelli accettabili) e Bereszynski in blucerchiato.

LAZIO 4,5. Immobile: e non il giocatore. La società capitolina si conferma squadra dal braccino corto, anche se Lotito sarà rimasto stracontento dall’impresa dei suoi in Coppa Italia contro l’Inter. Che motivo c’è di cambiare? Questo sembra dire Lotito al resto della piazza.

Ricordati di rimanere sempre aggiornato su tutte le news di calciomercato anche quando le finestre acquisti/cessioni non sono aperte!


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*