ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Vuelta Valenciana 2017, assolo di Tony Martin
Vuelta Valenciana 2017, assolo di Tony Martin

Vuelta Valenciana 2017, assolo di Tony Martin

Un assolo di Tony Martin decide la seconda tappa della Volta a la Comunitat Valenciana 2017: il tedesco della Katusha-Alpecin stacca tutti nel finale e va ad imporsi con una manciata di secondi sugli avversari.

Subito una giornata dura, quella che va da Alicante a Dénia. Bisogna affrontare cinque Gran Premi della Montagna (tutti di terza categoria) e dunque c’è poco spazio per le ruote veloci. Sono tre corridori a comporre la fuga di giornata: il sudafricano Johan Van Zyl (Dimension Data), il francese Cyril Gautier (Ag2R La Mondiale) e lo spagnolo Hector Saez (Caja Rural-RGA).

Nonostante gli oltre quattro minuti di vantaggio del quartetto di testa, ai piedi della salita di finale il gruppo – che più volte si spezza in più tronconi nella parte centrale di gara – arriva pressoché compatto. Sono 4.4 i km dell’Alto de Montgo, ascesa che viene ripetuta per ben due volte e che presenta una pendenza media del 3.5%.

Il primo ad effettuare il forcing è lo spagnolo David De la Cruz (Quick Step Floors), seguito dal tedesco Tony Martin (Katusha-Alpecin). Tutti sembrano essere lì pronti a riagganciarsi, ma una volta scollinato in vetta, proprio il pluricampione del mondo contro il tempo sferra un attacco all’imbocco della discesa e, a sei chilometri alla conclusione, se ne va in solitaria.

Pochi minuti dopo aver trovato la prima vittoria stagionale all’Etoile de Besseges grazie ad Alexander Kristoff, la Katusha-Alpecin compie un fantastico uno-due grazie al suo nuovo acquisto, Tony Martin, che per una manciata di metri riesce a precedere gli immediati inseguitori.

Al secondo posto, a dieci secondi, arriva l’olandese della Roompot-Nederlandse Loterij Pim Lightart, terzo lo sloveno della LottoNL-Jumbo Primoz Roglic. Quinto posto per un pimpante Michele Scarponi (Astana), settimo per Nairo Quintana (Movistar). In top 10 anche un brillante Kristian Sbaragli (Dimension Data), che riesce a tenere duro sugli strappi.

È ancora di un uomo della Bmc la leadership in classifica: non più Manuel Senni, bensì Greg Van Avermaet. La terza tappa è la Canals – Roja de Túria (163 km), che non presenta particolari difficoltà.

Ordine d’arrivo 2^ tappa:

1. 42 MARTIN Tony TEAM KATUSHA ALPECIN
2. 184 LIGTHART Pim ROOMPOT – NEDERLANDSE LOTERIJ
3. 107 ROGLIC Primoz TEAM LOTTO NL – JUMBO
4. 51 DE LA CRUZ MELGAREJO David QUICK – STEP FLOORS
5. 26 SCARPONI Michele ASTANA PRO TEAM
6. 231 ANTUNES Amaro W52/FC PORTO
7. 11 QUINTANA Nairo MOVISTAR TEAM
8. 38 VAN AVERMAET Greg BMC RACING TEAM
9. 53 GILBERT Philippe QUICK – STEP FLOORS
10. 86 SBARAGLI Kristian TEAM DIMENSION DATA

Classifica generale:

1    VAN AVERMAET Greg    BMC      5:28:11
2    SENNI Manuel*    BMC        m.t.
3    HERMANS Ben    BMC        m.t.
4    LOPEZ GARCIA David    SKY    a 21
5    ROCHE Nicholas    BMC    a 37
6    DE LA CRUZ MELGAREJO David    QST    a 41
7    GILBERT Philippe    QST    a 49
8    STYBAR Zdenek    QST        m.t.
9    MARTIN Daniel    QST        m.t.
10    QUINTANA Nairo    MOV    a 54


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*