ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > GP Costa degli Etruschi 2017, grande assolo di Diego Ulissi a Donoratico
GP Costa degli Etruschi 2017, grande assolo di Diego Ulissi a Donoratico

GP Costa degli Etruschi 2017, grande assolo di Diego Ulissi a Donoratico

Festeggia sulle strade di casa Diego Ulissi: il leader della UAE Abu Dhabi si aggiudica il GP Costa degli Etruschi 2017 grazie ad una bella azione nel finale, che gli permette di tagliare indisturbato e a braccia alzate il traguardo di Donoratico.

Parte la nuova stagione italiana e parte la rinnovata Coppa Italia, ora denominata Ciclismo Cup. Sono 148 i corridori che si accodano a San Vincenzo per prendere parte a questa gara organizzata dal GS Emilia e giunta al 22° anno: forfait dell’ultimo minuto per Marco Pacinotti (Bardiani-Csf) e Federico Sartor (nazionale italiana).

Sono 190 i km da percorrere e la velocità iniziale è subito molto elevata, pur in presenza di una leggera pioggia, cosicché nessun uomo riesce ad andare in avanscoperta nella prima ora di corsa. Ci riescono, dopo oltre 60 km, cinque uomini appartenenti a compagini Continental: Andrea Cacciotti (Unieuro), Enrico Salvador (Tirol Cycling Team), Daniel Lehner (Team Felbermayr), Davide Pacchiardo (GM Europa Ovini) e Niccolò Salvietti (Sangemini MG. K Vis), che in poco tempo acquisiscono un vantaggio superiore ai tre minuti, poi otto all’approssimarsi dei 100 km di gara.

A 50 km alla conclusione, il gruppo spinge sull’acceleratore e il ritardo comincia a calare sensibilmente, fino ad arrivare a poco più di un minuto e mezzo ai meno trenta chilometri. Ed è per questo motivo che davanti, con l’intenzione di tener duro il più a lungo possibile, sulle rampe della salita di Torre Segalari scattano Cacciotti e Pacchiardo, mentre il plotone, condotto dagli uomini della UAE Abu Dhabi, comincia a riprendere uno ad uno gli altri fuggitivi.

All’ultimo passaggio su Torre Segalari, a 11 km al termine, ecco l’attacco dell’uomo più atteso, il padrone di casa Diego Ulissi, che va a riprendere il duo di testa e prosegue da solo sotto una pioggia che è sempre più insistente, scollinando per primo al GPM. Ad inseguire, gli uomini della Nippo-Vini Fantini prima e della Wilier Triestina poi, che ai meno cinque devono recuperare un gap superiore ai 20″.

Ma il livornese ce la fa: tiene duro all’ultimo chilometro all’imminente rientro da dietro e taglia a braccia alzate il traguardo, regalando a se stesso la prima vittoria stagionale e alla sua squadra la seconda affermazione. Ed è il suo primo successo in questa corsa dopo due piazzamenti sul podio. Seconda piazza per Manuel Belletti (Wilier Triestina), mentre si classifica terzo Francesco Gavazzi (Androni Giocattoli-Sidermec), secondo nella passata edizione.

Ordine d’arrivo:

1 Diego Ulissi (UAE Abu Dhabi)
2 Manuel Belletti (Wilier Triestina) +0:14
3 Francesco Gavazzi (Androni Giocattoli-Sidermec)
4 Roman Maikin (Gazprom-RusVelo)
5 Davide Mucelli (Meridiana Kamen)
6 Mikel Aristi (Delko Marseille Provence KTM)
7 Asbjörn Kragh Andersen (Delko Marseille Provence KTM)
8 Paolo Toto (Sangemini-MG.Kvis)
9 Eduard Michael Grosu (Nippo-Vini Fantini)
10 Simone Petilli (UAE Abu Dhabi)
11 Théry Schir (Team Vorarlberg)
12 Nicola Gaffurini (Sangemini-MG.KVis)
13 Luca Wackermann (Bardiani CSF)
14 Mattia Cattaneo (Androni Giocattoli-Sidermec)
15 Alessio Taliani (Androni Giocattoli-Sidermec)
16 Matteo Rabottini (Meridiana Kamen)
17 Stephan Rabitsch (Felbermayr Simplon)
18 Marco Frapporti (Androni Giocattoli-Sidermec)
19 Lorenzo Rota (Bardiani CSF)
20 Rémy Di Grégorio (Delko Marseille Provence KTM)


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*