ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Coppa d’Africa 2017, il Camerun rimonta l’Egitto e trionfa: i Leoni sono sempre Indomabili!
Coppa d’Africa 2017, il Camerun rimonta l’Egitto e trionfa: i Leoni sono sempre Indomabili!
Camerun trionfo Coppa d'Africa 2017. LaPresse

Coppa d’Africa 2017, il Camerun rimonta l’Egitto e trionfa: i Leoni sono sempre Indomabili!

A Libreville il Camerun vince trionfando la Coppa d’Africa 2017, 31ª edizione del torneo: Egitto ribaltato 2-1 e quinto titolo per i Leoni Indomabili!

Il digiuno camerunense è finito: 15 anni dopo l’ultimo successo, i Leoni Indomabili tornano sul tetto dell’Africa e lo fanno ribaltando qualsiasi pronostico della vigilia e rimontando il favorito Egitto grazie a un guizzo nel finale di Aboubakar, uno che aveva segnato il rigore qualificazione ai quarti contro il Senegale  che finora era stato adoperato col contagocce dal tecnico Hugo Broos. Per il tecnico belga l’impresa dunque è completa: il suo Camerun ha fatto fuori nell’ordine tutte le grandi del Continente Nero, inanellando successi col Senegal, il Ghana e da ultimo con l’Egitto.

Già, i Faraoni di Hector Cuper: l’hombre vertical prosegue nella sua “maledizione del 5”. Dopo il famigerato 5 maggio 2002 con l’Inter, il tecnico argentino ha perduto un altro trofeo a un passo dal traguardo, il settimo per la precisione, e quinta finale persa in carriera. Una disfatta clamorosa che lo etichetta ancora come eterno secondo.

Una partita con pochi fronzoli, quella di Libreville: pronti via e parte lo spettacolo. El Said impegna Ondoa dopo appena 2’. Il Camerun risponde poco dopo con due tiri dal limite di Siani e Bassogog che El Hadary blocca senza problemi, ma l’Egitto passa al 21’: inserimento in area di Elneny (che avvia l’azione), assist di Salah e violento destro del centrocampista dell’Arsenal, che firma il vantaggio sorprendendo il portiere camerunese sul primo palo.

Brutto colpo per i Leoni Indomabili; i Faraoni dal canto loro tirano su le barricate come loro solito, ma la manovra tattica stavolta non paga perché l’arretramento giunge troppo presto ed è davvero massiccio.

Così facendo il Camerun comincia a martellare sodo fino a trovare il pareggio al 59’ grazie a un colpo di testa da centro area di N’Koulou. Salah prova a dare la scossa ma predica nel deserto; i Leoni di Hugo Broos fiutano l’odore della preda e premono ancora di più sull’acceleratore. Al 79’ Moukandjo manda alle stelle il possibile raddoppio.

Va invece meglio al nuovo entrato Aboubakar, che piazza la zampata all’88’ con una giocata strepitosa: stop di petto al limite dell’area, sombrero tra due difensori egiziani e stoccata rasoterra vincente davanti a un El Hadary impietrito. L’High Dam egiziano vede crollare il sogno di alzare la Coppa d’Africa a 44 anni; per il 25enne attaccante del Besiktas è invece un gol che va la gloria l’eterna nel suo Paese, il Camerun dei Leoni Indomabili.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*