ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Europa League, 16/mi: capolavoro Roma, Villarreal k.o. 0-4 con il formato 3-Dzeko
Europa League, 16/mi: capolavoro Roma, Villarreal k.o. 0-4 con il formato 3-Dzeko
Dzeko Villarreal-Roma, Europa League. Reuters

Europa League, 16/mi: capolavoro Roma, Villarreal k.o. 0-4 con il formato 3-Dzeko

Roma scoppiettante e irresistibile in Spagna: Villarreal asfaltato 0-4 con un gol spettacolare di Emerson e la tripletta monstre di Edin Dzeko. Pass già in tasca.

I giallorossi di Spalletti si confermano dunque in uno stato di grazia e saccheggiano l’Estadio de la Ceramica casa del Sottomarino Giallo con una prova inequivocabile: fra una settimana all’Olimpico per la Roma sarà una passeggiata di salute o quasi, gli ottavi non sembrano per nulla in discussione.

Quattro meraviglie e il Villarreal è un lontano ricordo. Prima l’eurogol col destro di Emerson Palmieri alla mezz’ora, quindi la tripletta di Dzeko nella ripresa con prodezze da centravanti di razza. La metamorfosi compiuta dall’ariete bosniaco sta spiazzando anche i più ottimisti: con l’hat-trick di questa sera in terra iberica l’ex attaccante di Wolfsburg e City ha toccato quota 8 gol in questa Europa League che uniti ai 18 in Serie A e ai 2 in Coppa Italia fanno 28 in 35 partite. Praticamente una sentenza!

Una gara equilibrata inizialmente quella del Estadio de la Cerámica, ex Madrigal, giocata a ritmi alti e senza troppe occasioni. Il lampo di Emerson col destro al 32′ però stupisce tutti e rompe l’inerzia. E la rompe in maniera fenomenale: il brasiliano, forse nella serata della sua definitiva consacrazione in giallorosso, raggiunge l’acme delle sue scorribande sulla sinistra accentrandosi dopo un contrasto vinto e scagliando una bordata fenomenale all’incrocio lontano, con Asenjo pietrificato e tutto l’ex Madrigal ad ammirare Gran gol, il primo dell’ex Santos da quello al Milan nel maggio scorso.

La rete manda allo scatafascio il Sottomarino Giallo che non si riprende più, a parte uno slalom di Bakambu e un colpo di testa ravvicinato di Mario nella ripresa. La Roma tiene e non va mai in affanno, con Spalletti che subodora profumo di contropiede e spedisce in campo Momo Salah per Stephan El Shaarawy. Mossa azzeccata, visto che l’egiziano offre a Dzeko la palla del 2-0.

Poi è un altro subentrato, Juan Jesus, a rimandare in orbita il bosniaco per il 3-0. L’Ariete di Sarajevo però non si accontenta e decide che deve portarsi a casa il pallone: ecco dunque la bella girata per il poker giallorosso e l’hat-trick di Dzeko. Uno che ha segnato in tutte le ultime sette partite disputate in maglia giallorossa (dieci reti). Inarrestabile. Con lui è tutta un’altra Roma; con lui è super-Roma.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*