ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, pioggia di gol a Leverkusen: l’Atletico passa 4-2 e vede i quarti
Champions, pioggia di gol a Leverkusen: l’Atletico passa 4-2 e vede i quarti
Antoine Griezmann . AFP

Champions, pioggia di gol a Leverkusen: l’Atletico passa 4-2 e vede i quarti

L’Atletico si prende una bella fetta di quarti di Champions: a Leverkusen i colchoneros fanno piovere gol nella sfida col Bayer; finisce 2-4 con pieno merito.

Finalmente spettacolare: dopo tanto annaspare la squadra del Cholo Simeone sembra finalmente aver imboccato la strada giusta, quella fatta di gol e calcio spumeggiante. Pochi giorni dopo l’incredibile 1-4 in rimonta clamorosa a Gijon l’Atletico si prende pure la Germania in una notte che vale di fatto l’ipoteca per il passaggio ai quarti di Champions League.

Diverte, domina per 60′, soffre nel quarto d’ora finale e poco prima del recupero cala il poker: questa in sintesi la bella serata della banda cholista, che tiene in vita i tedeschi di Schmidt solo per il gol di Bellarabi e l’autorete di Savic, ma al Calderon dovrà accadere un cataclisma.

Partenza aggressiva dei padroni di casa, ma le migliori occasioni sono di un Atletico micidiale nelle ripartenze e nelle giocate in verticale, merito della rapidità e dell’intesa dell’accoppiata Griezmann-Gameiro. L’affondo di Carrasco all’8’ è solo il preambolo del vantaggio spagnolo: sinistro a giro imprendibile al 17’ di Saul Niguez sul palo lontano e 0-1. Otto minuti dopo contropiede magistrale condotto da Gameiro e finalizzato da Griezmann con un sinistro potente sotto la traversa.

La reazione tedesca tarda a farsi attendere e arriva solo a inizio ripresa col lampo di Bellarabi, che gira sul primo palo. Ma che l’Atletico sia padrone della serata resta fuor di dubbio e viene ribadito al 58’ quando Dragovic, peggiore dei suoi, commette un’ingenuità costringendo l’arbitro a decretare il penalty: dal dischetto Gameiro è freddo e fa 4 su 2 partite (dopo la tripletta monstre a Gijon nella Liga).

A quel punto la squadra di Simeone abbassa leggermente troppo la guardia e le Aspirine tornano effervescenti, prima col pasticciaccio brutto fra Moyà e Savic con quest’ultimo che spedisce nella sua porta un cross innocuo di Brandt e poi sfiorando addirittura il pari con una chance di Chicharito ricacciata indietro dalla porta da Filipe Luis.

Ma l’Atletico ha la sua proverbiale garra e lo dimostra di nuovo nel finale col gol del Niño Torres su assist di Vrsaljko che sentenzia il 2-4 spagnolo. E forse già i quarti.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*