ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Kuurne-Bruxelles-Kuurne 2017, arriva la prima di Sagan
Kuurne-Bruxelles-Kuurne 2017, arriva la prima di Sagan

Kuurne-Bruxelles-Kuurne 2017, arriva la prima di Sagan

Dopo il secondo posto alla Het Nieuwsblad, Peter Sagan trova il pronto riscatto nella seconda delle due prove che compongono il weekend di apertura del calendario belga: alla Kuurne-Burxelles-Kuurne 2017 lo slovacco festeggia a braccia alzate davanti a Jasper Stuyven (Trek – Segafredo) e Luke Rowe (Team Sky).

Tanti i tentativi sin da inizio gara, a partire da Lawrence Naesen, Alex Kirsch (WB-Veranclassic), Mark McNally (Wanty-Groupe Gobert), Benoit Jarrier (Fortuneo-Vital Concept), Jonas Rickaert (sport Vlaanderen-Baloise), Berden de Vries (Roompot-Nederlandse Loterij), Timothy Stevens (Pauwels Sauzen-Vastgoedservice) e Jimmy Janssens (Cibel-Cebon), che rimangono in testa per alcuni chilometri.

Mentre si registra il forfait di Tom Boonen (Quick Step Floors) per problemi allo stomaco, in seguito ci provano anche gli italiani Daniel Oss (BMC) e Marco Coledan (Trek – Segafredo). Ma l’azione buona è quella composta da Jurgen Roelandts (Lotto Soudal), Antoine Duchesne (Direct Energie) e Sjoerd Van Ginneken (Roompot – Neerlandaise Loterij), sui quali si riportano prima Alex Kirsch (WB – Veranclassic – Aqua Project) e Guillaume Boivin (Israel Cycling Academy), poi anche Maxime Farazijn (Sport Vlaanderen-Baloise), Sander Cordeel (Willems Verandas-Crelan) e David Boucher (Pauwels Sauzen-Vastgoedservice).

Superati Oude Qwaremont e Kruisberg, la situazione muta nuovamente grazie all’iniziativa di Zdenek Stybar (Quick Step Floors), che con un’accelerata riesce a fare la dovuta selezione: al contrattacco troviamo Tiesj Benoot  e Nicolas Maes (Lotto Soudal), Stefan Kung (BMC), Jasper Stuyven (Trek-Segafredo), Ian Stannard e Luke Rowe (Team Sky), Tony Martin, Baptiste Planckaert (Katusha-Alpecin), Matteo Trentin, Yves Lampaert, Dries Devenyns (Quick-Step Floors), Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), Arnaud Démare (FDJ), Luke Durbridge (Orica-Scott), Greg Van Avermaet, Jempy Drucker, Silvan Dillier (BMC Racing) e Oliver Naesen (Ag2r – La Mondiale).

Un drappello folto e ben nutrito, che finisce con il mettere alle corde il gruppo principale: quest’ultimo tenta l’inseguimento, arriva a meno di trenta secondi, ma un nuovo forcing di Stuyven, che si porta dietro Benoot, Sagan, Trentin e Stannard, mette definitivamente al gancio sia gli iniziali battistrada, sia tutti gli inseguitori. E così sono loro a giocarsi il successo e Peter Sagan fa valere il suo spunto veloce, andando a trionfare sulla linea del traguardo. Jasper Stuyven e Luke Rowe completano il podio, mentre Matteo Trentin si piazza al quinto posto, bissando la top ten ottenuta alla Hey Nieuwsblad e dimostrando che sulle strade belghe lui c’è.

Ordine d’arrivo:

  1. Peter Sagan (Bora – Hansgrohe)
  2. Jasper Stuyven (Trek – Segafredo)
  3. Luke Rowe (Team Sky)
  4. Tiesj Benoot (Lotto Soudal)
  5. Matteo Trentin (QuickStep Floors)
  6. Arnaud Démare (FDJ)
  7. Greg Van Avermaet (BMC)
  8. Oliver Naesen (Ag2r La Mondiale)
  9. Zdenek Stybar (QuickStep Floors)
  10. Baptiste Planckaert (Katusha – Alpecin)

Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*