ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Atletica, Europei Indoor 2017: tutti i risultati della 1^ giornata
Atletica, Europei Indoor 2017: tutti i risultati della 1^ giornata

Atletica, Europei Indoor 2017: tutti i risultati della 1^ giornata

Fine della 1^ giornata di gare a Belgrado 2017, 34^ edizione dei Campionati Europei Indoor di atletica leggera. Vediamo tutti i risultati.

Ci siamo soffermati in un primo momento sul pessimo inizio della nazionale azzurra: dal salto in lungo ai 400 metri, ecatombe dei nostri rappresentanti, con i soli Filippo Randazzo e Giulia Viola uniche note positive. Va un po’ meglio nella sessione pomeridiana, in cui scende in campo in primis il leader del nostro movimento, Fabrizio Donato: ottava misura con 16.40 per il triplista laziale in una gara segnata dall’ottima prestazione del tedesco Max Hess, primo con 17.52. Out Daniele Cavazzani.

Buone anche le performance degli azzurri nei 3000 metri: il miglior tempo è, come nelle previsioni, del turno Ali Kaya, ma Yeman Crippa fa segnare il quinto posto nella sua batteria con 7:59.76, mentre Marouan Razine è addirittura secondo (7:55.17) nella sua semifinale dietro allo svedese Jonas Leanderson. Male Erika Furlani nel salto in alto: solo 1.86 raggiunto al primo tentativo.

Ma veniamo alle prime gare assegnatarie delle medaglie. Il primo titolo va all’ungherese Anita Marton, che conquista la medaglia d’oro nel getto del peso scagliandolo fino ai 19.28 metri, nuovo primato mondiale stagionale. Argento per la bulgara Radoslava Mavrodieva a 18.36, bronzo per la bielorussa Julija Leancjuk a 18.32.

Vittoria tedesca nei 60 metri ostacoli femminili per Cindy Roleder, che si impone in 7.88, tempo che conferma il suo grande anno precedente, che l’aveva vista vincere l’oro continentale all’aperto, oltreché giungere quinta alle Olimpiadi di Rio 2016. Battute la bielorussa Alina Talay (7.92), oro due anni fa a Praga,  e l’altra tedesca Pamela Dutkiewicz (7.95). Nei 60 metri hs uomini c’è il trionfo di Andy Pozzi: il britannico sconfigge con il tempo di 7.51 il campione uscente, il francese Pascal Martinot-Lagarde, che si ferma a 7.52. Bronzo al ceco Petr Svoboda (7.53), solo settimo il vicecampione olimpico Orlando Ortega (7.64).

Grande prova di Nafissatou Thiam nell’eptathlon: la ventiduenne belga scala nuove posizioni verso i vertici internazionali, dopo aver preso l’argento nell’ultima edizione. Sono 4870 i punti accumulati (record stagionale), più di cento nei confronti della seconda classificata, l’austriaca Ivona Dadic (4767, record nazionale). Bronzo per l’ungherese Gyorgi Zsivoczky-Farkas (4723).

Salto con l’asta uomini al polacco Piotr Lisek, che saltando la misura di 5.85 supera il greco Kostadinos Filippidis e il connazionale Pawel Wojciechowski. Tutti alla stessa quota, ma il vincitore ha dalla sua soltanto un errore, che gli permette di issarsi sul trono continentale.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*