ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Premier, 27ª giornata: Tottenham e City, altri segnali di fumo al Chelsea
Premier, 27ª giornata: Tottenham e City, altri segnali di fumo al Chelsea
Aguero Manchester City, Premier. AFP

Premier, 27ª giornata: Tottenham e City, altri segnali di fumo al Chelsea

Tottenham e City tengono accesa la fiammella della speranza nella corsa alla Premier: gli Spurs battono 3-2 l’Everton fra i brividi; 0-2 Citizens a Sunderland.

TOTTENHAM OK, MA QUANTA PAURA NEL FINALE! La squadra di Pochettino raccoglie la nona vittoria nelle ultime 12 partite e tiene ancora aperta la corsa alla Premier League, ma il match di White Hart Lane è una partita dalle due facce che regala tanto allo spettacolo e alle emozioni.

Una doppietta di Harry Kane spiana la strada agli Spurs nel primo tempo: al 20’ l’inglese indovina il destro secco dai 20 metri; al 57’ approfitta del regalone confezionato da Funes Mori e Williams e trafigge Robles per la seconda volta (raggiunta quota 19 gol stagionali, “Hurrikane” ora è in cima alla classifica marcatori di Premier).

Sembra fatta, con Rambo Koeman che non sa a che santo votarsi per riacciuffare la partita. L’Everton si sveglia però all’84’ quando a Lukaku arriva la palla buona e il belga batte in azione solitaria Lloris per il 2-1 dei Toffees.

Passano 8 minuti e Alli sembra chiuderla con un tocco fine sotto porta che regala il 3-1 ai suoi. L’Everton, seppur in ritardo, risponde ancora e al 94′ trova la rete col subentrato Valencia. Non c’è più tempo però, finisce 3-2: a vincere sono gli Spurs.

CITY, ALTRA VITTORIA CON AGUERO 23 BELLEZZE. Una rete per tempo e i Citizens salgono al 3° posto a 3 punti dal Tottenham e con una gara da recuperare. Il 2-0 di Sunderland ottenuto con un rapido gioco, partita, incontro a cavallo dell’intervallo condanna i malcapitati Black Cats al sempre più melanconico ultimo posto.

Dopo un iniziale sterile dominio a centrocampo la squadra di Guardiola rischia di capitolare intorno al 20’: Jermain Defoe si inventa un gran destro da fuori area che colpisce il palo e sulla ribattuta Borini non riesce di testa a tramutare l’azione in gol. Brivido per i Citizens, che alzano il loro baricentro ma senza trovare la quadra. Ci si avvia allo 0-0 all’intervallo quando al 43’ c’è il guizzo del campione autentico: ripartenza del City con azione avvolgente che passa dai piedi del trio Touré-Silva-Sterling, palla al centro e Aguero che anticipa Kone; per il Kun è la 12esima rete in Premier, la 23ª in stagione.

Con poco sforzo il City addormenta la partita coi Black Cats che invece di attaccare si deprimono e mollano pure fisicamente. Così la squadra di Guardiola ci mette poco a trovare il raddoppio: verticalizzazione con Sterling che serve sulla corsa Silva, palla profonda per Sané che controlla a seguire e fa 2-0. I Citizens scavalcano di nuovo il Liverpool al 3° posto.

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*