ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, ottavi: Borussia Dortmund-Benfica 4-0, Aubameyang torna una furia
Champions, ottavi: Borussia Dortmund-Benfica 4-0, Aubameyang torna una furia
Aubameyang Borussia Dortmund-Benfica, Champions. Imago

Champions, ottavi: Borussia Dortmund-Benfica 4-0, Aubameyang torna una furia

Ribaltone potente e pesante: lo firma il Borussia Dortmund, che dopo il k.o. in Champions dell’andata rovescia il Benfica 4-0, con tripletta del gabonese.

Aubameyang, il perdono è avvenuto: dopo i tanti gol (e il rigore) sbagliati all’andata il gabonese si carica il Borussia sulle spalle e lo porta in carrozza ai quarti di Champions. In una serata l’attaccante reduce dalla sfortunata Coppa d’Africa si riprende anche in Europa e si dimostra bomber di tutto rispetto. Del baby americano Christian Pulisic (18 anni appena e al primo acuto europeo) l’altro gol nella serataccia dei portoghesi, che si sciolgono e dicono addio alla Coppa dalle grandi orecchie.

Ci mettono meno di 4’ i gialloneri di Tuchel per andare in vantaggio e pareggiare immediatamente il gol di Mitroglou all’andata: Dembelé dalla bandierina, Pulisic spizza per Aubameyang che, letale sul secondo palo, batte di testa Ederson sistemando subito le cose almeno a livello di risultato effettivo. Bartra e Dembélé sfiorano poco dopo il raddoppio; passata la prima tempesta il Benfica si riorganizza e prova a uscire dal guscio con due occasioni per Cervi e Luisao con Burki che in entrambe le situazioni sbroglia agevolmente.

Pochi secondi nella ripresa e Cervi ha la palla dell’1-1: Piszczek sbaglia, poi ci mette una pezza sostituendosi a Bürki sul sinistro a botta sicura dell’argentino. A quel punto il Benfica si spegne e il Dortmund esce rivitalizzato: al 59’ infatti Pulisic aziona il pilota automatico su assist di Piszczek e con tocco sotto fredda Ederson per il 2-0 Dortmund.

A quel punto la qualificazione prende la strada in discesa per la Germania. 120” Aubameyang fa doppietta su gran cross al volo di Schmelzer. Dopo il palo di testa di Bartra il gabonese ha tempo di festeggiare pure il suo hat-trick personale, anche se in leggero fuorigioco su servizio di Durm. L’attaccante del Borussia si mette il pallone a casa, e lui i compagni e Tuchel la qualificazione in tasca. Saluti al Benfica.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*