ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 28ª giornata: Genoa-Sampdoria 0-1, un guizzo di Muriel e Giampaolo fa il bis
Serie A, 28ª giornata: Genoa-Sampdoria 0-1, un guizzo di Muriel e Giampaolo fa il bis
Muriel Genoa-Sampdoria derby Lanterna, Serie A. Eurosport

Serie A, 28ª giornata: Genoa-Sampdoria 0-1, un guizzo di Muriel e Giampaolo fa il bis

Genoa-Sampdoria, derby della 28ª di Serie A, finisce con lo stesso epilogo dell’andata: a gioire è la Doria col guizzo di Muriel al 71’. Primo stop per Mandorlini.

La Sampdoria dunque fa due su due e si prende anche il secondo derby stagionale (non accadeva da ben 60 anni) in una partita in cui le difese sembravano avere la meglio sugli attacchi. Il gol del colombiano regala ai blucerchiati di Giampaolo il 9° posto a tutto discapito del Torino. Per il Genoa della gestione Mandorlini è invece il primo stop dopo il pari in extremis col Bologna e la vittoria di Empoli, ma è un k.o. che fa male: non tanto alla classifica, comunque rassicurante sul fronte-salvezza, quanto ovviamente nel morale.

È di Muriel la prima insidia dell’incontro: tiro piazzato dal limite, pallone largo con Lamanna in controllo. Ma se si parla di occasioni vere, nulla supera quella del 19′: Pinilla controlla in area e da ottima posizione trova le gambe e i riflessi felini di Viviano, prima che Lazovic svirgoli il secondo tentativo. Per il resto la prima frazione si trascina in modo davvero brutto fino al duplice fischio, a parte un tiro alto di Quagliarella.

Nella ripresa il copione resta lo stesso, con la Samp a imbastire e il Genoa ad agire casomai di ripresa. Luis Muriel continua a mostrarsi come il più ispirato dei suoi: il colombiano dal limite dell’area di rigore scaglia un sinistro fulmineo che batte sì Lamanna ma scheggia pure la traversa. poi, dopo una girata di Quagliarella a lato di poco, il vantaggio blucerchiato si materializza. È il 71’ quando Muriel, ancora lui, approfitta di un pasticcio fra Ntcham e Munoz, s’invola verso la porta e batte Lamanna con un colpo da biliardo.

L’1-0 spiana la strada alla Samp, che sfiora pure il raddoppio con Schick, subentrato a Quagliarella. Solo a quel punto il Genoa ha un sussulto e prova a cacciare l’orgoglio, ma non costruisce neppure un pericolo alla porta di Viviano. Il tiro-cross di Laxalt si spegne fra le braccia del portiere sampdoriano, a riprova di una prestazione davvero scialba del Grifone. Il Baciccia vince: la Lanterna è di nuovo sua.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*