ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 30ª giornata: la Ternana torna viva! Derby di Piemonte in bianco; Vicenza di rimonta!
Serie B, 30ª giornata: la Ternana torna viva! Derby di Piemonte in bianco; Vicenza di rimonta!
Di Noia Ternana-Trapani, Serie B. LaPresse

Serie B, 30ª giornata: la Ternana torna viva! Derby di Piemonte in bianco; Vicenza di rimonta!

Tre posticipi nella 30ª di Serie B. La Ternana (Liverani al debutto) batte 2-1 il Trapani e lo scavalca a. Novara-Pro Vercelli 0-0. Vicenza da infarto col Pisa!

TERNANA-TRAPANI 2-1 La Ternana torna al successo dopo una serie di 6 sconfitte battendo e scavalcando in classifica il Trapani. Successo all’esordio per Liverani sulla panchina della Ternana. Il quarto allenatore di stagione della Ternana gode al massimo per la doppietta dell’ex Bari Di Noia (la seconda dopo quella al Novara) e per un avvio davvero a tutto gas dei suoi, che tengono i siciliani di Calori ancorati alla loro porta senza colpo arrecare.

Inizio folgorante delle Fere: Avenatti apre a destra per Zanon, cross profondo e scivolata decisiva di Di Noia appostato sul secondo palo per il vantaggio rossoverde dopo sei minuti. Dopo un paio di tentativi trapanesi con Manconi e Moracchi, al 34’ arriva il raddoppio rossoverde: lo firma come detto ancora Di Noia, che col destro fulmina un Pigliacelli tutt’altro che esente da colpe.

I granata siciliani tentano il forcing nel finale, con la Ternana ripiegata indietro e un po’ stanca; l’assedio frutta solo il gol di Coronado in pieno recupero ma la vittoria resta degli umbri. Con il 2-1 Liverani si presenta benissimo e aggancia all’ultimo posto con 26 punti proprio il Trapani.

NOVARA-PRO VERCELLI 0-0. Equilibrio assoluto tra Novara e Pro Vercelli e l’attesissimo derby (i 7400 del Piola sono il miglior dato stagionale per il club novarese) finisce in parità e a reti inviolate.

Entrambe le formazioni hanno da recriminare e non poco: gli ospiti per un rigore sciupato da Aramu nella prima frazione (sventato dal portiere svizzero Da Costa dopo che l’aveva lui stesso procurato con un pasticcio su Bianchi e lo stesso Aramu); i gaudenziani per non aver approfittato della superiorità numerica dalla metà della ripresa in poi (Doppio giallo di Palazzi per un intervento brutto su Chiosa) nonostante il grande assedio nel finale.

Gli azzurri di Boscaglia falliscono così l’allungo sul drappello delle squadre a 44 punti (Spezia, Perugia e Cittadella); i bianchi di Longo aggiungono un altro mattoncino, il 33esimo, sulla strada della salvezza.

VICENZA-PISA 2-1. Succede di tutto al Menti, in una gara ricchissima di colpi di scena al termine della quale il Vicenza supera il Pisa di Gattuso nello scontro salvezza.

Succede tutto nella ripresa: i padroni di casa restano in dieci per un’ingenuità di Orlando e Manaj segna il momentaneo 0-1, ma i biancorossi di Bisoli riescono nonostante l’inferiorità numerica a firmare una rimonta clamorosa.

A 4’ dalla fine Ebagua indovina un colpo di testa indirizzato all’angolino: perfetto il cross di Zaccardo che vale il servizio dell’1-1. Sembra finita e invece al 91’, dopo una bella rovesciata di De Luca che impegna Ujkani, Zonta butta già proprio la Zanzara e concede un calcio di rigore sanguigno ai vicentini. Dal dischetto va Urso che non sbaglia: il Menti esplode di gioia, Gattuso di rabbia per una vittoria che era nelle mani sue e di tutto il Pisa. Con questo successo il Vicenza scavalca il Pisa in classifica (33 punti contro 32), appena fuori dalla zona playout.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*