ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Qual. Mondiali Russia 2018: il punto sui gruppi D, G e I
Qual. Mondiali Russia 2018: il punto sui gruppi D, G e I
Spagna-Israele, Qual. Mondiali Russia 2018. José Antonio Garcia Sirvent

Qual. Mondiali Russia 2018: il punto sui gruppi D, G e I

Qual. Mondiali Russia 2018, questi i risultati dei gruppi D, G e I: oltre all’Italia gioiscono anche la Spagna (4-1 a Israele), l’Austria e l’Islanda oltre a Serbia e Croazia.

GRUPPO D

AUSTRIA-MOLDOVA 2-0. Vittoria semplice per l’Austria, che dopo aver vinto solo alla prima giornata si rimette in sesto. Il muro della Moldova regge fino al 75’, minuto del gol beffardo di Marko Arnautovic su tiro cross dalla sinistra. Al 90’ chiude Martin Harnik.

GEORGIA-SERBIA 1-3. Successo agevole per la Serbia, che centra la terza vittoria in cinque partite. A Tbilisi inizia male la gara per la nazionale di Slavoljub Muslin: i georgiani passano in vantaggio con Katcharava, su errore di Aleksandr Kolarov; i balcanici si rifanno sotto grazie a un Dusan Tadic in versione super che prima segna il suo quarto gol in queste qualificazioni e poi propizia il sorpasso di Mitrovic e Gacinovic. Così facendo la Serbia agguanta l’Irlanda in testa al girone.

IRLANDA-GALLES 0-0. Reti bianche nel derby del mondo anglosassone, e Repubblica d’Irlanda che perde il primato a scapito della Serbia. I Dragoni Rossi riescono a irretire la nazionale di Martin O’Neill, con il capitano irlandese Seamus Coleman che esce addirittura in barella dopo un fallo costato l’espulsione a Neil Taylor.

CLASSIFICA: Irlanda e Serbia 11, Galles e Austria 7, Georgia 2 e Moldova 1

 

GRUPPO G

LIECHTENSTEIN-MACEDONIA 0-3. Non fa sconti la Macedonia, che condanna il Liechtenstein alla quinta sconfitta consecutiva e soprattutto conquista i primi punti della sua avventura verso Russia 2018. Boban Nikolov sblocca il risultato con un tiro al volo sul cross di Ivan Tričkovski. Ilija Nestorovski segna poi due gol ma la tripletta per l’attaccante del Palermo sfuma per il rigore che gli para nel finale Peter Jehle.

ITALIA-ALBANIA 2-0

SPAGNA-ISRAELE 4-1. Tutto troppo facile per la Spagna che a Gijon passeggia su Israele con un’altra goleada delle sue. Vantaggio spagnolo di David Silva; raddoppio e tris di Vitolo e Diego Costa con il denominatore comune chiamato Thiago Silva. Lior Refaelov segna il gol della bandiera per Israele mentre Isco spiazza Marciano per il poker spagnolo nel finale. La Roja di Lopetegui resta prima con l’Italia ma è sempre in vantaggio per la questione differenza reti.

CLASSIFICA: Spagna e Italia 13, Israele 9, Albania 6, Macedonia 3, Liechtenstein 0

 

GRUPPO I

CROAZIA-UCRAINA 1-0. Un bomber di professione dà un dispiacere all’ex bomber: Nikola Kalinic conferma di essere in un periodo di forma eccezionale e procura alla Croazia una vittoria fondamentale per tenere a debita distanza l’Islanda. L’ariete viola sfrutta al meglio l’assist al bacio di Ivan Rakitic e gira a rete battendo Andriy Pyatov, mandando al tappeto la nazionale di Shevchenko e Tassotti.

KOSOVO-ISLANDA 1-2. Gylfi Sigurdsson è il protagonista nell’Islanda, che ottiene la prima vittoria in trasferta nel Gruppo I: il suo tiro respinto favorisce il tap-in di Björn Sigurdarsson per il gol del vantaggio, poi il centrocampista dello Swansea spiazza Samir Ujkani su calcio di rigore concesso per atterramento di Birkir Sævarsson. Atdhe Nuhiu, di testa, riporta in partita il Kosovo, che però non riesce a ottenere la prima vittoria in una partita ufficiale (un pareggio e quattro sconfitte).

TURCHIA-FINLANDIA 2-0. La nazionale di Fatih Terim ottiene la seconda vittoria consecutiva e continua la sua scalata verso la vetta del Gruppo I: grande protagonista della serata di Antalya è il giocatore del Besiktas Cenk Tosun, per la prima volta in gol con la sua nazionale dopo un anno. Un uno-due micidiale che piega le gambe alla Finlandia.

CLASSIFICA: Croazia 13, Islanda 10, Ucraina e Turchia 8, Kosovo e Finlandia 1.

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*