ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Qual. Mondiali Russia 2018: Germania inarrestabile; anche Polonia e Inghilterra non scherzano
Qual. Mondiali Russia 2018: Germania inarrestabile; anche Polonia e Inghilterra non scherzano
André Schurrle Germania. Dpa

Qual. Mondiali Russia 2018: Germania inarrestabile; anche Polonia e Inghilterra non scherzano

Qual. Mondiali Russia 2018: Germania senza pietà, 1-3 in Azerbaijan; vittorie convincenti anche per Polonia e Inghilterra. Rep. Ceca tennistica a San Marino.

GRUPPO C

AZERBAIJAN-GERMANIA 1-3. È la Germania, con la Svizzera, l’unica squadra a punteggio pieno del comparto europeo. La nazionale di Joachin Löw si impone per 4-1 grazie a una doppietta di Schürrle al 19′ e 81′, a segno anche Muller al 36′ e l’ex viola Mario Gomez al 45′. Per i padroni di casa momentaneo pareggio di Nazarov al 31′.

IRLANDA DEL NORD-NORVEGIA 2-0. La nazionale del Nord Irlanda prova a tenere testa all’impressionante marcia della Germania capolista. Contro la Norvegia bastano i gol nel primo tempo di Ward e Washington per battere la Norvegia e tenere a debita distanza la Repubblica Ceca.

SAN MARINO-REPUBBLICA CECA 0-6. Passeggiata di salute della Repubblica Ceca in casa di San Marino. La nazionale di Karel Jarolim si diverte come può con le doppiette di Barak e Darida e gli acuti di Gebre Selassie e Kmencik.

CLASSIFICA: Germania 15, Irlanda del Nord 10, Repubblica Ceca 8, Azerbaijan 7, Norvegia 3, San Marino 0.

 

GRUPPO E

MONTENEGRO-POLONIA 1-2. Se la deve sudare e non poco, ma alla fine la Polonia riesce a piegare la resistenza montenegrina: alla splendida punizione di Lewandowski segue il pareggio di Mugosa; la rete di Piszczek all’83’ rimette tutte le cose a posto per i Biało-czerwoni di Adam Nawalka, che consolidano la loro vetta del raggruppamento.

ROMANIA-DANIMARCA 0-0. Non si fanno troppo male Romania e Danimarca, che rosicchiano entrambe un punto al Montenegro nella corsa al secondo posto.

ARMENIA-KAZAKHISTAN 2-0. Successo casalingo dell’Armenia sul Kazakistan per 2-0 con le reti di Mkhitaryan e Ozbiliz in due minuti. Il Collettivo armeno risale così la china ed è pronto a giocarsi tutte le sue fiches nella rincorsa al secondo posto.

CLASSIFICA: 13 Polonia, 7 Montenegro e Danimarca, 6 Armenia e Romania, 2 Kazakhstan.

 

GRUPPO F

INGHILTERRA-LITUANIA 2-0. Il vecchio e… il bambino: la vittoria dell’Inghilterra a Wembley portano la firma della “vecchia volpe” Jermain Defoe al 22’ e dell’ex carneade Jamie Vardy. Il primo è un giocatore infinito, tornato a giocare in nazionale dopo 4 anni e capace di segnare dopo appena 20 minuti di gioco (56 presenze e 26 gol nell’arco di 13 anni per lui), dopo aver abbracciato in sede di presentazione il piccolo Bradley Lowery, ragazzino malato terminale di cancro che ha calcato il campo di Wembley al fianco del suo beniamino di sempre. Il secondo è invece  decisamente guarito in tutto e per tutto dopo l’addio del Leicester a Ranieri. La Nazionale di Southgate resta prima a 13 punti.

MALTA-SLOVACCHIA 1-3. Dietro tiene testa la Slovacchia di Hamsik che stende Malta a casa propria per 1-3. Al vantaggio dell’ex pescarese Weiss risponde Farrugia, poi per la Repre segnano ancora Gregus e Nemec che mettono in ghiacciaia il risultato

SCOZIA-SLOVENIA 1-0. Vittoria di capitale importanza per la nazionale britannica, che col gol in extremis di Martin (all’88’) conquista tre punti d’oro nella corsa al secondo posto e quasi riacciuffa la stessa nazionale biancoverde di Handanovic, Cesar, Birsa e co.

CLASSIFICA: Inghilterra 13, Slovacchia 9, Slovenia 8, Scozia 7, Lituania 5, Malta 0

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*