ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Juventus, senza Pjaca son dolori: il k.o. del croato fa corta la coperta per Allegri
Juventus, senza Pjaca son dolori: il k.o. del croato fa corta la coperta per Allegri
Torino, 21.09.2016 - Serie A 5a giornata - Juventus-Cagliari - Nella foto: Marko Pjaca - Juventus

Juventus, senza Pjaca son dolori: il k.o. del croato fa corta la coperta per Allegri

La Juventus dovrà cambiare strategie, dopo il crack al ginocchio del croato. Col doppio confronto con Napoli e Barcellona sullo sfondo come si muoverà Allegri?

Il grave infortunio del croato patito durante l’amichevole di ieri fra la sua nazionale e l’Estonia ha il suo responso: rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, con parziale lesione del menisco e interessamento del collaterale. Stagione finita e sei mesi di stop.

Una tegola pesantissima per i bianconeri e soprattutto per mister Allegri: l’assenza forzata del croato lascia infatti al tecnico livornese gli uomini contati in attacco. E, visto l’importante tour de force di aprile con la doppia trasferta di Napoli a stretto giro di posta (campionato e Coppa Italia) e il doppio, fondamentale impegno di Champions col Barcellona, la notizia pesa e non poco nelle possibilità di scelta del tecnico dei campioni d’Italia.

Sia chiaro, Marko Pjaca non è primo attore dello scacchiere bianconere: Allegri finora l’aveva impiegato col contagocce, visti i 575’ complessivamente giocati in tutte e tre le competizioni, spalmati su 20 presenze (3 da titolare) e bagnati con il gol, pesantissimo, dello 0-2 in quel di Oporto nell’andata degli ottavi di Champions. Tanti spezzoni, tantissimi guai fisici e rimbrotti prima e dopo ogni gara in cui è stato impiegato, che dovevano servire a spronarlo.

Però Pjaca è pur sempre alla Juventus, e la società piemontese non ha speso 23 milioni di euro per vederlo continuamente rifilato in panchina. L’apporto che il croato stava dando nelle ultime uscite, quelle della Signora versione 4-2-3-1, lasciavano immaginare un finale di stagione diverso, anche per via di un rush finale che si annuncia scoppiettante su tutti i fronti.

Ora Allegri invece dovrà trovare qualche altro stratagemma sul fronte turnover. In attacco, con i soli Cuadrado, Dybala, Mandzukic e Higuain, gli uomini sono contati. Si potrebbe sopperire con l’innalzamento di un esterno fra Dani Alves e Alex Sandro, ma a quel punto la coperta resterebbe corta a centrocampo.

Un Pjaca in più avrebbe fatto comodo. Ora per Allegri la patata della gestione della rosa si fa purtroppo bollente.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*