ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Fifa, il Mondiale a 48 squadre realtà dal 2026: 16 europee e playoff a 6
Fifa, il Mondiale a 48 squadre realtà dal 2026: 16 europee e playoff a 6

Fifa, il Mondiale a 48 squadre realtà dal 2026: 16 europee e playoff a 6

Fifa, comincia a prendere forma il Mondiale a 48 squadre: l’edizione allargata primo desiderio del presidente Infantino. Si inizierà dall’edizione 2026.

Il presidente attuale della Fifa Gianni Infantino tanto si è speso e prodigato nei mesi scorsi per rivoluzionare il format tradizionale della competizione della Coppa del Mondo, che da Francia 1998 si è sempre svolta con la partecipazione di 32 nazionali. Ora l’allargamento a 48: un +16 che non sarà ovviamente immediato, ma che prenderà vita dall’edizione che si disputerà nel 2026, il cui Paese ospitante è ancora ignoto.

Adesso toccherà al Consiglio della Fifa ratificare il documento prodotto nel corso della prossima sessione in programma il 9 maggio a Manama (Bahrain), due giorni prima del 67° congresso della stessa Fifa.

La struttura del Mondiale a 48 squadre è sostanzialmente confermata rispetto alle voci ufficiali che già circolavano dallo scorso gennaio.

Il Paese organizzatore si qualificherà direttamente alla manifestazione. La Uefa, quindi l’Europa, porterà da sola 16 nazionali alla fase finale, 8 l’Asia, 9 l’Africa, 6 la Concacaf (Nord e Centro America), 6 la Conmebol (Sudamerica) e 1 la Ofc (Oceania), che finora non aveva il posto fisso ma doveva sempre giocarselo nello spareggio (per Russia 2018 la squadra oceaniana dovrà vedersela con la 5ª del raggruppamento sudamericano).

Ci sarà un torneo di ripescaggio tra sei squadre che qualificherà altre due nazionali e che coinvolgerà una selezione a confederazione, esclusa la Uefa, e un’altra formazione appartenente alla confederazione che ospiterà il torneo: le due migliori del ranking Fifa saranno teste di serie in questo mini-playoff e giocheranno un solo turno, aspettando dunque all’ultimo atto le altre pretendenti.

Qualcuno ha prospettato una specie di confronto fra questo playoff e l’attuale formula del Mondiale per Club, con le due vincitrici di Champions e Libertadores che iniziano sempre dalle semifinali.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*