ULTIME NEWS
Home > Calciomercato > Clamoroso, Messi al Milan: MESSI AL MILAN!!! Eccolo, il vero closing dei cinesi!
Clamoroso, Messi al Milan: MESSI AL MILAN!!! Eccolo, il vero closing dei cinesi!
Messi al Milan! MESSI AL MILAN!

Clamoroso, Messi al Milan: MESSI AL MILAN!!! Eccolo, il vero closing dei cinesi!

Mamma mia, che botto a Milano: la cordata dei cinesi che sta per chiudere l’acquisto del Milan porterà in rossonero nientepopodimeno che Leo Messi!

Diavolo, è tutto vero: il fenomeno del Barcellona e dell’Albiceleste volerà presto a Milano per firmare il contratto, già pronto, che la cordata cinese prossima proprietaria del Milan gli ha già preparato. Dalle indiscrezioni trapelate nelle scorse ore, si parla di un ingaggio da 40 milioni e di un accordo triennale da 50 milioni l’anno!

Da dove viene tanta generosità? Il cinese Li Yonghong, titolare del fondo Sino Europe Sport SES, ha inteso regalare subito il grande colpo che fa già gongolare i tifosi rossoneri sparsi fra Italia e resto del mondo (il bacino d’utenza rossonero in Estremo Oriente conta almeno 100 milioni di supporters).

Neanche il tempo dunque di ufficializzare il closing che i cinesi sono già arrivati lì dove nessuno era mai arrivato: schiodare sua maestà La Pulga dal suo trono catalano, lì dove è seduto dal 2004 circondato da record e trofei che resteranno per sempre nella storia del Barcellona e del calcio internazionale. Una trattativa ordita in segreto e all’oscuro di tutti, Berlusconi compreso, ma che ridarà nuovo slancio e lustro al club rossonero dopo

Lionel Messi ha ceduto dunque alle lusinghe dei futuri proprietari del club rossonero. E lo ha fatto sulla base di due motivazioni, trapelate da ambienti molto vicini al suo entourage.

In primis la volontà e l’aspirazione di confrontarsi con un campionato blasonato come la Serie A: il calcio italiano certo ha perduto l’aura mitica e formativa di una decina d’anni fa e non ha più il campionato più bello del mondo; eppure la Serie A è la Serie A e la Pulce argentina si è mostrato propenso ad affrontare una nuova sfida, nella patria del difensivismo e del catenaccio. L’Europa League, semmai il Milan ci arrivasse, non è un problema per Messi: l’argentino è pronto anche a quella, perché è l’unico trofeo che gli manca in carriera. Anche questa è una sfida che la Pulga vuole affrontare.

Inoltre c’è un’altra motivazione di carattere psicologico: da un po’ di tempo a questa parte in Catalogna Leo Messi si vede spesso col muso lungo e il viso pensieroso. Tutto dovuto a guai giudiziari e a problemi di tenuta mentale.

Primo argomento: il fisco spagnolo continua a tenere Messi nella morsa dopo la riapertura del processo per frode fiscale che lo aveva condannato la scorsa estate a 21 mesi di detenzione per un’evasione di 4 milioni di euro. Secondo argomento: la Pulce non si trova più bene nello spogliatoio del Barcellona, che si è cementificato intorno alla figura di un altro argentino, Mascherano; in Argentina qualcuno dice che lo stesso difensore abbia costruito un partito anti-Messi in seno alla Selección. Proprio in Sudamerica c’è l’altra grana che ha peggiorato le cose: la maxi-squalifica rimediata da Messi per una protesta di troppo contro un guardalinee durante Argentina-Cile.

Tutti elementi che messi insieme danno il quadro di una situazione a dir poco bollente che ha spinto Messi a guardarsi intorno e i cinesi a chiudere immediatamente con l’argentino un affare da milioni e milioni di euro che porterà in rossonero uno dei giocatori più forti del mondo. Al Barcellona la nuova proprietà rossonera verserà ovviamente tutta la clausola rescissoria da 250 milioni. Giusto il tempo di firmare l’ambito closing e prendere possesso di Milanello e dintorni. Giusto il tempo di organizzare alla Pulce argentina un arrivo in Italia che si annuncia faraonico. Una cosa mai vista, economicamente e simbolicamente parlando. Tanto che…

 

PESCE D’APRILE!!!

Goliardicamente,

La Redazione di Mondiali.net

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*