ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 30ª giornata: Donnarumma papera a Pescara; Atalan-manita al Genoa! Sussulto Crotone
Serie A, 30ª giornata: Donnarumma papera a Pescara; Atalan-manita al Genoa! Sussulto Crotone
Donnarumma Pescara-Milan, Serie A. twitter

Serie A, 30ª giornata: Donnarumma papera a Pescara; Atalan-manita al Genoa! Sussulto Crotone

Nel pomeriggio della 20ª di Serie A il Milan non va oltre l’1-1 in casa del Pescara (papera di Donnarumma). 5-0 della Dea a Marassi. Sorpasso Crotone in coda.

PESCARA-MILAN 1-1. Diavolo, quanti punti persi! Già all’andata il Milan aveva rischiato di non vincere col Pescara; ci riesce al ritorno in casa del fanalino di coda della Serie A. Due punti lasciati per strada che non servono né ai biancazzurri di Zeman né tantomeno ai rossoneri di Montella.

Gara caratterizzata dal clamoroso errore in avvio: al 12’ retropassaggio di Paletta a Donnarumma, il portiere buca clamorosamente il controllo e il pallone rotola inesorabilmente in rete. Per fortuna che c’è Pasalic che al 41’ rimette in sesto la gara dopo grande giocata di Deulofeu. Nella ripresa la squadra di Montella sbatte su Fiorillo e su un palo colpito da Romagnoli.

GENOA-ATALANTA 0-5. Gasp, che ritorno a Genova! Il tecnico torinese, alla prima da ex a Marassi, fa malissimo alla sua ex squadra: la sua Atalanta vince 5-0 e fa lanciare sui rossoblù un bombardamento di fischi e contestazioni da parte di tutto il Ferraris. Dal canto suo la Dea rilancia ancora le sue quotazioni per l’Europa League.

Apre Conti con una rovesciata stupenda; raddoppia Gomez su rigore. Il Papu nella ripresa realizza sotto porta, imitato poco da Caldara, e fa addirittura tripletta all’83’, siglando il suo primo hat-trick in carriera in Serie A. Per il capitano atalantino i gol in stagione sono ben 14. Il Genoa invece deve ringraziare di essere già salvo: la crisi è sempre più nera e la stagione si sta concludendo in maniera a dir poco pessima e ingloriosa.

FIORENTINA-BOLOGNA 1-0. Terza vittoria di fila per la Fiorentina di Paulo Sousa che resta in corsa per l’Europa battendo di misura il Bologna nel derby dell’Appennino.

Alla Viola serve uno stacco di testa perentorio al 52’ di Khouma Babacar, subentrato nel secondo tempo, per avere ragione dei felsinei, che fermano invece la loro miniserie positiva a due partite.

CHIEVO-CROTONE 1-2. Il Crotone è ancora vivo: i Pitagorici espugnano 2-1 il Bentegodi al cospetto del Chievo e tornano a sperare in una permanenza in Serie A che resta sì difficile, ma non più impossibile.

Tutti i gol nel secondo tempo: stacco di testa di Ferrari al 51’; pareggio sei minuti dopo del solito Pellissier (7° gol in questo campionato); nuovo sorpasso rossoblù con uno splendido sinistro al volo di Falcinelli. La distanza della squadra di Nicola dall’Empoli quartultimo è di 5 lunghezze a 8 giornate dalla fine.

PALERMO-CAGLIARI 1-3. Sta per gettare la spugna il Palermo di Diego Lopez, che al Barbera incappa nell’ennesima sconfitta casalinga della stagione. I rosanero si illudono nel primo tempo con il gol di Gonzalez, anche se in fuorigioco. Nella ripresa la squadra di Rastelli torna sotto e rimonta i siciliani: in gol per due volte il rumeno Ionita, inframmezzato dal 13esimo gol in questa Serie A di Borriello.

I sardi tornano a vincere in Sicilia dieci anni dopo e salgono a quota 35 punti, mentre per il Palermo è notte fonda: rosanero sopravanzati addirittura dal Crotone al terzultimo posto.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*