ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro d’Italia 2017, anteprima tappa 1 (Alghero-Olbia)
Giro d’Italia 2017, anteprima tappa 1 (Alghero-Olbia)

Giro d’Italia 2017, anteprima tappa 1 (Alghero-Olbia)

Ci siamo. L’attesa è terminata ed è ormai tutto pronto per la Grande Partenza del Giro d’Italia 2017, il Giro 100.

È la Sardegna a dar vita alla 100^ edizione della Corsa Rosa per la terza volta nella storia. La prima in assoluto fu nel 1961, quando Oreste Magni fece sua la Cagliari-Cagliari. La seconda trent’anni dopo, nel 1991, quando fu il velocista Philippe Casado a tagliare per primo il traguardo della prima frazione, mentre nel 2007 la kermesse fu inaugurata dalla cronosquadre Caprera–La Maddalena che vide vittoriosa la Liquigas (Enrico Gasparotto prima maglia rosa).

Stavolta è la Alghero-Olbia, venerdì 5 maggio, a dare il via ai giochi. Si parte dalla piccola Barcellona, come è ribattezzata la città costiera in provincia di Sassari, e si arriva nella famosa località turistica balneare della Costa Smeralda. Sono 203 i km da percorrere e, lo diciamo subito, non sarà una passeggiata per alcun corridore.

Dovranno sudarselo i velocisti il primo sprint: difficile prevedere un arrivo a ranghi compatti, più probabile un gruppo privo di diversi elementi. La difficoltà è data da un percorso per nulla banale, appositamente studiato per rendere da subito effervescente la gara.

Dopo lo start da Alghero, si attraversa il capoluogo di provincia e si arriva al primo Gran Premio della Montagna di giornata, Multeddu di Castelsardo (4^ cat.) , subito seguito dal secondo a Trinità d’Agultu (4^ cat.), posto dopo 90 km. Attraversata parte della Gallura si arriva al punto cruciale della giornata, la salita di San Pantaleo (4^ cat.), 3.2 km al 5.6% (breve tratto al 12%), la cui vetta è a soli 20 km all’arrivo.

Sono tre chilometri all’insù che sbarreranno la strada ai meno resistenti: da qui al traguardo è solo pianura, ma per chi si stacca non è facile rientrare, data l’alta velocista che il gruppo certamente osserverà nella fase finale. Riuscirà un velocista a far sua la prima maglia Rosa? Tra i nomi presenti Fernando Gaviria (Quick Step Floors) sembra quello che più di altri si adatta al tracciato nervoso.

Profili tecnici: altimetria, planimetria, dettagli salita di San Pantaleo e ultimi chilometri, cronotabella (partenza dalla Banchina Ammiraglio Millelire di Alghero, arrivo in Via Redipuglia di Olbia).

 


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*