ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Scheldeprijs 2017, pokerissimo Marcel Kittel! Secondo Viviani
Scheldeprijs 2017, pokerissimo Marcel Kittel! Secondo Viviani

Scheldeprijs 2017, pokerissimo Marcel Kittel! Secondo Viviani

È ormai di casa Marcel Kittel lungo le rive dello Schelda: il tedesco della Quick Step Floors conquista anche lo Scheldeprijs 2017, imponendosi per la quinta volta su altrettante partecipazioni sul traguardo di Schoten. Sul podio Elia Viviani (Team Sky) e Nacer Bouhanni (Cofidis).

Tra Fiandre e Roubaix ecco la Classica una volta conosciuta come GP de l’Escaut. Siamo giunti all’edizione numero 105 e, come da tradizione, il percorso (200 km), strizza l’occhio ai velocisti. Si parte da Mol e la scelta non è casuale: è la città natale di Tom Boonen e questa rappresenta la sua ultima corsa in Belgio prima dell’Inferno del Nord che chiuderà la sua prestigiosa carriera. Calore e ovazione nei confronti di Tommeke da parte della sua gente e degli appassionati di ciclismo.

La prima parte di gara è caratterizzata da una fuga di sette atleti: Marco Mathis (Katusha-Alpecin), Pim Lightart (Roompot), Stijn Steels (SportVlaanderen-Baloise), Christophe Premont (Veranda’s Willems-Crelan), Frederik Veuchelen (Wanty-Groupe Gobert), Julien Stassen (WB Veranclassic Aquality Project) ed Eugert Zhupa (Wilier-Selle Italia). Proprio l’albanese, rappresentante dell’unica squadra italiana presente, è l’ultimo ad arrendersi quando mancano venti chilometri al traguardo.

Così è un inesorabile avvicinarsi alla volata finale: Dimension Data, Quick Step Floors, LottoNL-Jumbo e Ag2R La Mondiale in prima linea nelle fasi finali per pilotare i rispettivi leader davanti. Una caduta ai meno quattromila metri rischia di scombinare i loro piani, ma nessuno dei big viene fortunatamente coinvolto. E allora si procede allo sprint: Matteo Trentin parte troppo lungo per pilotare Marcel Kittel, ma il tedesco sa cavarsela egregiamente da solo e va a prendersi per la quinta volta lo Scheldeprijs.

Ottimo il secondo posto di un Elia Viviani in netta crescita: il veronese riesce a precedere anche Nacer Bouhanni.

Ordine d’arrivo:

1 Marcel Kittel
2 Elia Viviani
3 Nacer Bouhanni
4 Jürgen Roelandts
5 Pascal Ackermann
6 Rudy Barbier
7 Sebastian Langeveld
8 Marc Sarreau
9 Ramon Sinkeldam
10 Jonas Van Genechten


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*