ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Nuoto, Assoluti Riccione. 2^ giornata: nuovo show Martinenghi. Ok Pellegrini
Nuoto, Assoluti Riccione. 2^ giornata: nuovo show Martinenghi. Ok Pellegrini
Niccolò Martinenghi. Foto: A.Masini/Deepbluemedia/Insidefoto

Nuoto, Assoluti Riccione. 2^ giornata: nuovo show Martinenghi. Ok Pellegrini

Sono ancora all’insegna di Niccolò Martinenghi i Campionati Assoluti primaverili in corso allo Stadio del nuoto di Riccione: il giovane ranista azzurro si rende protagonista di un nuovo show nel corso della 2^ giornata di gare, ma non è il solo a compiere risultati degni di nota.

Reduce dal grande tempo sui 50 rana – record italiano assoluto – Niccolò Martinenghi si ripete sulla distanza doppia. Il 59″46 dei 100 rana, a soli 4 centesimi dal primato nazionale appartenente a Fabio Scozzoli, vale il record mondiale juniores e la seconda prestazione mondiale dell’anno dietro, ancora una volta, ad Adam Peaty. Inutile aggiungere che il pass per Budapest 2017 è conquistato: con queste premesse, il diciannovenne azzurro volerà in Ungheria per ottenere un ambizioso risultato. Nella prova odierna si piazzano sul podio alle sue spalle lo stesso Scozzoli (1’00″12) e Andrea Toniato (1’00″96).

In chiusura di giornata arriva l’acuto di Federica Pellegrini: buona la prestazione dell’atleta veneta nei 100 stile libero, nuotati in 53″92 davanti a Silvia Di Pietro (54″11). Entrambi ottengono la qualificazione per l’appuntamento iridato. Terza e più distanziata è Erika Ferraioli (55″30). Di Pietro porta a casa i 50 farfalla donne in 26″03, tempo che per pochi centesimi non le dà l’accesso alla rassegna magiara.  Dietro di lei giungono Elena Gemo (26″54) ed Elena Di Liddo (26″56).

I 100 farfalla uomini vengono conquistati da Piero Codia, che si impone in 51″92 davanti a Mattia Rivolta (52″12) e a Giacomo Carini, che nuotando in 52″29 sigla il record italiano della categoria Cadetti. A primeggiare nei 200 rana è, invece, Giulia Verona, prima in 2’25″81 su Ilaria Scarcella (2’28″77) e Giulia De Ascentis (2’29″09).

Poi i 400 misti uomini, con Federico Turrini che si conferma tricolore vincendo la gara con il crono di 4’13″52 (centrato anche il pass mondiale). Battuti Giorgio Gaetani (4’17″85) e Pier Andrea Matteazzi (4’20″88). Dulcis in fundo, l’ennesima grande prova di Gabriele Detti, il quale, nuotando i suoi 200 stile libero nella staffetta 4×200 in 1’46″64, fa segnare la miglior prestazione mondiale dell’anno che gli vale un altro biglietto per agosto.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*