ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Nuoto, Assoluti Riccione. 3^ giornata: Detti batte Paltrinieri, sorpresa Restivo
Nuoto, Assoluti Riccione. 3^ giornata: Detti batte Paltrinieri, sorpresa Restivo

Nuoto, Assoluti Riccione. 3^ giornata: Detti batte Paltrinieri, sorpresa Restivo

Risultati per certi versi sorprendenti, quelli della 3^ giornata dei Campionati Assoluti Primaverili di nuoto. Vediamo l’andamento odierno nella vasca di Riccione.

Gabriele Detti batte ancora una volta Gregorio Paltrinieri. Era accaduto poche settimane fa al Trofeo Città di Milano nella specialità dei 1500 sl, accade di nuovo quest’oggi negli 800 sl. Poco male: il campione olimpico non ha effettuato alcuna preparazione specifica per quest’appuntamento, anzi si è dedicato alla sua prima gara nelle acque libere. Ciò non toglie alcun merito al livornese, che fa segnare il tempo di 7’41″64, miglior prestazione mondiale dell’anno. Greg chiude secondo a 7″48″89, mentre terzo è Domenico Acerenza a 7’59″52.

Messa da parte la gara dei due campioni, concentriamoci sulle altre sfide. Una grande sorpresa viene dai 200 dorso, dove il ventiduenne Matteo Restivo timbra il nuovo record italiano in 1’56″55: il tempo vale un pass per i Mondiali di Budapest, nonché la terza miglior prestazione mondiale del 2017. Lo stesso atleta migliora il suo personal best di quasi tre secondi: un’enormità. Alle sue spalle finiscono Luca Mencarini (1’57″81) e Christopher Ciccarese (1’58″35).

Piero Codia vince il titolo dei 50 farfalla uomini con il tempo di 23″67 davanti ad Andrea Vergani (23″70) e Matteo Rivolta (23″85). Un risultato comunque al di sotto delle previsioni, dal momento che il vincitore si peggiora rispetto alle qualificazioni e non riesce a staccare il biglietto per l’Ungheria. Ad imporsi nel 100 farfalla donne, invece, è Ilaria Bianchi, prima in 57″90 davanti a Silvia Di Pietro (58″07) ed Elena Di Liddo (58″28).

Nei 200 dorso fa festa Margherita Panziera: titolo in 2’10″88 su Letizia Paruscio (2’14″21) e Giulia Ramatelli (2’14″49). Avrebbe dovuto disputare la finale anche Federica Pellegrini, prima in batteria: la padovana, febbricitante, rinuncia a scendere in vasca nel pomeriggio. Nei 400 misti donne Stefania Pirozzi si impone in 4’38″40 su Sara Franceschi (4’40″18) e Ilaria Cusinato (4’40″70).

Infine le staffette. Fiamme Oro prime nella 4×100 sl in 3’17″07 su Fiamme Gialle (3’17″70) ed Esercito (3’18″00). Buoni i riscontri cronometrici, tra gli altri, di Alessandro Miressi (Fiamme Oro) 48″11, e Filippo Magnini 48″37 “lanciato” (Aniene).


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*