ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 31ª giornata, nel pomeriggio sagra del pareggio: frena l’Atalanta; la salvezza invece…
Serie A, 31ª giornata, nel pomeriggio sagra del pareggio: frena l’Atalanta; la salvezza invece…
Cristante Atalanta-Sassuolo, Serie A. Twitter

Serie A, 31ª giornata, nel pomeriggio sagra del pareggio: frena l’Atalanta; la salvezza invece…

Due 1-1. Sia in Empoli-Pescara che in Atalanta-Sassuolo. Ma con significati diversi. La lotta salvezza resta aperta. La Dea frena sulla strada per l’Europa.

EMPOLI-PESCARA 1-1. Niente da fare: sembra che nessuno abbia voglia di salvarsi in questa Serie A. Dal Castellani Empoli e Pescara escono con un pareggio che non fa ridere nessuno. La squadra di Martusciello, andata in vantaggio con Omar El Kaddouri, finisce per farsi riprendere dal gol di Gianluca Caprari, si mangia le mani; quella di Zeman è al secondo pareggio consecutivo, ma con sullo sfondo la sfida impossibile all’Adriatico contro la Juventus.

I rimpianti in casa degli azzurri toscani aumentano se si guardano i numeri: l’Empoli non vince infatti dal 22 gennaio e un’eventuale vittoria oggi avrebbe definitivamente estromesso un’altra delle pretendenti alla salvezza.

La lotta per non finire in Serie B resta invece apertissima: in attesa delle partite di Crotone e Palermo l’Empoli sale a quota 23 punti, il Pescara fanalino di coda avanza a quota 14. Nel mezzo ci sono appunto i crotonesi, domani in casa con l’Inter, e i rosanero siciliani, a San Siro col Milan. Tutti i discorsi sono ulteriormente rinviati.

ATALANTA-SASSUOLO 1-1. La bella Atalanta di Gasperini fallisce l’operazione aggancio alla zona Europa e impatta in casa contro un Sassuolo per una volta guardingo e compatto, parente lontano di quello balbettante ammirato in questa stagione. I bergamaschi restano dunque dietro la Lazio quarta e devono fare attenzione agli eventuali avvicinamenti delle milanesi. Sullo sfondo, poi, la difficile trasferta dell’Olimpico contro la Roma della prossima sabato, in cui mancherà capitan Papu Gomez, ammonito oggi e costretto alla squalifica per diffida.

All’Atleti Azzurri d’Italia va in scena la sagra della banalità: tanti errori in fase di costruzione e squadra decisamente poco tranquilla. La prima rete è tutta confezionata da due talenti dell’Under 21 (con lo stesso c.t. Di Biagio presente in tribuna autorità insieme all’ex c.t. della Nazionale A Lippi e all’attuale Ventura): errore madornale di Caldara che perde un pallone banale in fase di possesso e il ben appostato Pellegrini scappa verso la porta, dribbla Berisha e fa 1-0.

Il pareggio arriva per caso: al 70’ Cristante è già stato chiamato al cambio da Gasperini ma, in quello stesso istante, Conti finisce ko per i crampi e chiede, da par suo, di essere sostituito (al posto di Mounier). Tre minuti dopo, l’ex Benfica segna l’1-1 di testa su palla inattiva del Papu Gomez. È un punto d’oro, ma l’Atalanta ne lascia per strada altri due.

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*