ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Bundesliga > Bundesliga, il punto dopo la 28ª: Lipsia-corsaro; sussulti ‘Gladbach e Schalke, che traffico per l’Europa!
Bundesliga, il punto dopo la 28ª: Lipsia-corsaro; sussulti ‘Gladbach e Schalke, che traffico per l’Europa!

Bundesliga, il punto dopo la 28ª: Lipsia-corsaro; sussulti ‘Gladbach e Schalke, che traffico per l’Europa!

Oltre al clamoroso 4-1 del Klassiker, tanti risultati importanti nella 28ª di Bundesliga: dal 2-3 del ‘Gladbach a Colonia all’1-0 Friburgo e al 4-1 Schalke. Tanto da dire.

RB, ANCORA VOI! Prima di tutto conviene da partire dall’1-0 della RB Lipsia sul più quotato Bayer Leverkusen: la Red Bull batte 1-0 le Aspirine in una partita rocambolesca; rimasti in dieci per l’espulsione di Orban all’88’ i Roten Bullen trovano il jolly proprio al 90’ col 22enne tanzaniano-danese Yussuf Poulsen. Il miracolo-Champions in Sassonia può ancora accadere, visto che la squadra di Hasenhüttl ha guadagnato la bellezza di 3 punti sia sul Dortmund, sconfitto ieri a Monaco di Baviera, che sull’Hoffenheim.

HOFFENHEIM, CHE FRENATA CONTRO L’AMBURGO. Brusca frenata della squadra del baby allenatore Julian Nagelsmann: qualche giorno dopo l’impresona contro i campioni di Germania i biancoblu finiscono frenati 2-1 dall’ostico Amburgo, che a parte le scoppole rimediate contro Bayern e Borussia ultimamente è diventato arbitro della corsa all’Europa in Bundesliga: al Volksparkstadion prima dell’Hoffenheim avevano già perso Hertha, Borussia Monchengladbach e Colonia. Decide la gara la doppietta di Hunt; nel mezzo l’inutile rigore di Kramaric.

FRIBURGO, I BRASILIANER COLPISCONO ANCORA. Il Friburgo continua a permanere nella zona d’alta classifica: grazie alla vittoria di misura sul Mainz (decide Petersen) e complici anche gli altri risultati in zona-Europa la squadra di Streich (e del calciatore italo-tedesco Vincenzo Grifo) può continuare a sognare l’Europa League.

PIOGGIA DI GOL A COLONIA, ALLA FINE GODE Il ‘GLADBACH. Succede di tutto a Colonia, dove Caproni rossoneri e Puledri bianconeroverdi se le suonano di santa ragione. Alla fine a godere è la squadra di Dieter Hecking che va due volte in vantaggio (Vestergaard e Traoré) e per due volte si fa riprendere dal team di Peter Stöger (con Clemens e Anthony Modeste, sempre più terzo nella classifica cannonieri di Bundesliga). Alla fine il gol decisivo lo segna nel finale Stindl: ed è un gol pesantissimo perché permette al ‘Gladbach di ricucire le distanze proprio sul Colonia, ora lontano solo una lunghezza.

POKER SCHALKE, GOMEZ NON BASTA. Lo Schalke è una squadra a due trazioni: stavolta a Gelsenkirchen si vede quella anteriore, visto il 4-1 con cui i Koenigsblauen fanno fuori il Wolfsburg. Doppietta di Burgstaller intervallata dagli acuti di Goretzka e Caligiuri. Ai Lupi non basta il rigore del redivivo Mario Gomez.

EINTRACHT STOPPATO DAL WERDER. Un 2-2 che sa di grande stop per la Diva del Meno di Robert Kovac: i rossobianconeri rischiano grosso a Francoforte visto il doppio vantaggio del Werder firmato a fine primo tempo da Junuzovic e Bartels; nella ripresa i padroni di casa pareggiano con Gacinovic e il rigore di Fabian. Due punti persi sulla strada per l’Europa.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*