ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 35ª giornata: il Verona rallenta ancora, Pazzini lo salva sul 2-2 a Novara
Serie B, 35ª giornata: il Verona rallenta ancora, Pazzini lo salva sul 2-2 a Novara
Pazzini Novara-Verona, Serie B. Twitter

Serie B, 35ª giornata: il Verona rallenta ancora, Pazzini lo salva sul 2-2 a Novara

Pari con spettacolo nel posticipo di Serie B: al Piola Novara-Verona finisce 2-2, giusto per far tentennare ancora la panchina di Pecchia, salvata al 93’ dal Pazzo.

Gli scaligeri rimontano di nuovo in extremis, come un mese fa nell’altra trasferta piemontese in casa della Pro Vercelli: allora ci pensò Ganz al 93’ a evitare la sconfitta; stavolta è tutta questione di Pazzo, che fa 20 in questa Serie B con un gol che però serve a poco per l’Hellas.

I gialloblù infatti sprecano la chance per riavvicinare il Frosinone dopo il pari di Ascoli e resta 3°. Pecchia vacilla sulla panchina e resta fortemente a rischio esonero. Il 2-2 però scontenta anche i gaudenziani di Boscaglia, che restano momentaneamente fuori dalla zona playoff.

Inizia a testa bassa il Verona, che prova a imprimere alla gara il suo ritmo. Al 10’ Bessa con un gran tiro impegna il portiere Da Costa. Il predominio veneto però si ferma qui e resta sterile per un po’; anzi, è il Novara che esce fuori dal guscio e con Adorjan e Calderoni costruisce due occasioni abbastanza nitide.

L’Hellas però ha la qualità giusta per orientare il match e al 27’ va in vantaggio, con un’ottima azione di Luppi: l’ala gialloblù si porta a spasso Troest e Dickmann e appoggia per Siligardi, per il livornese è un gioco da ragazzi centrare l’incrocio con un bel sinistro al volo.

Nella ripresa però è tutto un altro Novara; già alla prima occasione gli azzurri piemontesi pareggiano: cross di Bolzoni, Dickmann lavora di sponda e Chicco Macheda da due passi firma il suo terzo centro stagionale in Serie B. Al 15’ l’ex talento dello United centra la traversa di testa, con Nicolas che sulla respinta dice no a Galabinov.

Dopo la girandola dei cambi il finale è a dir poco scoppiettante. Un carico di emozioni che inizia quando, dopo il gol divorato dallo stesso bulgaro, Mantovani calcia sul palo dalla distanza e sulla ribattuta Calderoni fa 2-1 anticipando tutti. Sembra fatta per il Novara, e invece dopo poco più di 60” Da Costa fa la frittata e uscendo in maniera maldestra confeziona per Pazzini il pallone del 2-2: il Pazzo colpisce al volo e salva la faccia di Pecchia. Ma il Verona perde altre due punti sulla strada verso la Serie A.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*