ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Premier, il punto dopo la 33ª: in attesa del Chelsea, il Tottenham va a -4. Leicester sciupone
Premier, il punto dopo la 33ª: in attesa del Chelsea, il Tottenham va a -4. Leicester sciupone
Kane-Son Tottenham. Premier League. Twitter

Premier, il punto dopo la 33ª: in attesa del Chelsea, il Tottenham va a -4. Leicester sciupone

Oggi è il gran giorno di Manchester United-Chelsea, il Tottenham accorcia in Premier: il 4-0 al Bournemouth porta gli Spurs a -4. Tris del City al Southampton.

GLI SPURS NON GETTANO LA SPUGNA. Gli Spurs battono 4-0 il Bournemouth, confermandosi in uno splendido stato di forma: il Tottenham in 20’ scappa già grazie alle reti di Dembelè al 16′ e di Son al 19′. Nella ripresa l’undici di Pochettino va ancora a segno con Kane al 3′ e in pieno recupero con Janssen. Il Tottenham sale così a 71 punti, il Bournemouth resta invece fermo a 35.

Il Chelsea, impegnato oggi nel miss-match contro lo United a Old Trafford, è avvertito: Kane & co. non vogliono mollare finché matematica non li condanni.

IL CITY È MOMENTANEAMENTE 3°. In attesa del Liverpool il City si riprende di prepotenza il 3° posto (ora a +1 sui Reds).

Al St Mary’s Stadium Guardiola passa 3-0 livellando il Southampton nella ripresa con i gol di Kompany, Sané e Aguero. I Citizens tengono ancora in piedi la corsa per il posto Champions.

AHI, LEICESTER: STAVOLTA SEI RIMONTATO. Non riesce a riprendere la corsa in Premier League il Leicester, dopo la sconfitta di Madrid con l’Atletico in Champions: le Foxes vanno addirittura sul doppio vantaggio (Huth e Vardy) a Selhurst Park, casa del Crystal Palace, ma gli Eagles di Big Sam Allardyce rimontano con Cabaye e Benteké. Per il Palace è un altro passettino verso la salvezza.

LA GIORNATA DEGLI ITALIANI. Il Watford di Mazzarri regola 1-0 lo Swansea, ormai sempre più vicino al The Championship (Capoue al 42’); Borini salva invece al 90’ il suo Sunderland nel 2-2 strappato coi denti al West Ham (ad André Ayew aveva risposto Khazri; nuovo vantaggio degli Hammers con Collins).

LUKAKU, SEMPRE LUI! Il belga segna pure nel 3-1 con cui l’Everton stende il Burnley: a rete ancora Jagielka e, dopo il pareggio del gallese Sam Vokes su rigore, l’autorete di Mee. Per Lukaku fanno 24 gol in 32 partite di Premier League.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*